domenica 30 novembre 2008

INTER-NAPOLI 2-1

Se anche i difensori iniziano a segnare gol con tiri a girare così perfetti inizio a pensare che siamo messi molto bene. 

10 NUOVE FOTO NELL'ALBUM DI BOMPENSIERE

1972-1973. Classe della Scuola di  Bompensiere

La filosofia è: guarda, scarica e... CONDIVIDI!!

Le prime due vanno alla grande, l'ultima un pò meno. Speriamo di ricevere altre foto il prima possibile.
Per vedere l'album cliccate qui.

Buona visione.

venerdì 28 novembre 2008

BOMPENSIERE E LE GIORNATE UGGIOSE

Piove e piove. In fondo l'acqua fa bene alle piante e ai terreni. Le cisterne si riempiono permettendoci di affrontare con maggiore serenità i periodi estivi.
Però è da un pò di tempo a questa parte che quando inizia a cadere un pò più di acqua dal cielo accade puntualmente che:
  • Le linee telefoniche vanno in tilt
  • L'energia elettrica scompare a intervalli regolari
  • Mi anticipano sempre nella classica raccolta dei "vavaluci" e non riesco mai a trovarne abbastanza!!
Passi per le prime due, ma la terza è difficle da sopportare.

giovedì 27 novembre 2008

BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E LA PILLOLA VA GIU'

DALLA SERIE: "E FUI DEGLI ALTRUI DANNI PIU' FELICE ASSAI CHE DI VENTURA MIA"

Brutta partita è vero. Dopo circa 50 minuti ero accollassato sulla poltrona in preda ad una crisi d'identità. "Sulla fascia sulla fascia e poi dalla dentro stronzo!" ma non appena elaboravano la manovra laterale iniziavo a gridare: "Ma porca della miseriaccia vacca, giocate centralmente deficienti!!" E poi non mi spiego perchè dobbiamo avere il pepe nel culo solo dopo aver subito il primo gol. L'agonismo non è e non deve essere frutto della disperazione. Dobbiamo essere cinici e spietati subito. Non occorre prendere gol e poi schierare 7 punte per cercare di vincere la partita.
Inoltre schierare uno come Figo dopo 2 mesi di inattività è stata una cazzata colossale.

Ai tifosi giuventini suggerisco caldamente una tisana alla passiflora contro il nervosismo. Capisco che è dura da digerire ma essere più felici di una sconfitta dell'Inter di una vostra vittoria mi sembra un pò esagerato. E come se io l'anno scorso ero appagato quando prendavate sberle a destra e a manca dal Frosinone, Albinoleffe o Rimini (IN EFFETTI MI SENTIVO MOLTO PIU' CHE APPAGATO). Orsù dunque, tiratevi sù e non siate incazzati. Lo sport è bello, il calcio è bello, la vita in generale è bella perchè dovete essere sempre così irrequieti e turbolenti?
Avete perso punto. Ormai dovete farvene una ragione, non potete continuare a lagnarvi per sempre.

Nonostante la brutta prestastione di mercoledì in champions possiamo essere contenti:

1) Ci siamo qualificati agli ottavi con un turno d'anticipo.
2) Siamo primi in campionato.
3) Abbiamo ridicolizzato i gobbi durante il derby d'Italia.
4) Non abbiamo ridicolizzato il calcio Italiano derubando tutti e tutto!

Per concludere proprio oggi mentre ero in un negozio sportivo un bambino entrando ha domandato al commesso con un fare maleducato e snervante: "mi dia un completino della juve".
Ed il commesso: "quale preferisci?"


INTER - PANATHINAIKOS: 0-1

SEMPRE LA SOLITA STORIA!!!

La diffusione della notizia del ritrovamento di un reperto archeologico in Via Durini 24 a Milano (sede Inter)





non basta a motivare una "bella Inter" vista contro la formazione greca che grazie a Sarriegui piega la seconda squadra di Milano.



mercoledì 26 novembre 2008

LA MODESTA CASA DELLO SCEICCO

E POI NON DOVREMMO INCAZZARCI...

Date un’occhiata a queste foto. Nel caso ti stessi chiedendo dove si trova questo hotel... questo NON è un hotel, ma una CASA!   E’ la casa della famiglia dello Sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan.

 


L'ingresso è un pò piccolo...


I corridoi stretti e angusti  non permettono alla controaerea un atterraggio felice...
 
Il bagno:
  
Ma c'è anche un doppio, triplo, quadrulo (ecc..) servizio. Giusto per evitare di sporcare tutti lo stesso bagno.

Una piccola stanza da letto:
La piscina con qualche palma:
 
Qualche macchina e...
  
La chicca finale. L’Audi A8 Silver è stata costruita apposta per lo sceicco. Con “Silver” (argento) non si intende il colore dell’auto… ma il materiale con il quale è COSTRUITA!
 

E’ incredibile cosa si può comprare con un paio di euro al litro di benzina, vero?

martedì 25 novembre 2008

SILENZIO JUVE

QUELLO CHE GLI JUVENTINI NON DICONO...

C'è una parte del tifo bianconero che è rimasto ammutolito. Stamane ho avuto la piacevole sorpresa quando in una incursione veloce e dolorosa (dolorosa poteva diventare per me se fossi rimasto per altri 5 secondi) ho varcato la porta del tempio juventino nadurese. Ebbene sì, sono entrato nel "club gobbo" indossando la tuta dell'Inter con sotto una magliettina neroazzurra gridando a squarciagola: "AMALA... PAZZA INTER AMALA... E' UNA STORIA INFINITA CHE DURA UNA VITA, PAZZA INTER AMALA!!!"
Sono rimasto piacevolmente sorpreso per la reazione pacata e signorile con cui mi hanno accolto.
In verità non hanno proferito parola, accennando soltanto un leggero sorriso. Nei loro volti si poteva leggere una rabbia repressa e una voglia di prendermi a pedate nel culo pressocchè infinita. Ma hanno continuato a sorridere educatamente e questo per me (e credo per tutti i tifosi neroazzurri) è una dimostrazione di grande correttezza e sportività. Complimenti.

Ma purtroppo c'è quella parte malata del tifo gobbo che continua a sostenere che:

1) Che l'Inter non ha meritato la vittoria

2) Che se c'era Buffon...(effettivamente Manninger...)

3) L'uscita di Tiago è stata una cosa terribile per gli equilibri della squadra (vi ricordo che neanche un mese fà lo volevate mandare a lavorare in miniera ed ora lo considerate il salvatore della patria?)

4) Varie ed eventuali.

Volete sapere perchè abbiamo vinto? Vi illustro subito la risposta:

lunedì 24 novembre 2008

CIOE’ e TOP GIRL

Ovvero quelle riviste strane che vendono in edicola per le teen-agers


Tu vai tranquillamente in edicola ad acquistare la gazzetta quotidiana e ti trovi una fila di 6 ragazzine che ridacchiano tra loro. Sembrano essere parecchie nervose. “Chissà se hanno risposto alla mia domanda”, “anche io sono curiosa di leggere quella cosa di cui ti parlavo”.
Non appena arriva il loro turno esclamano in maniera concitata: “3 CIOE’”. Io mi aspettavo una risposta dell’edicolante del tipo: “CIOE’ CIOE’ CIOE’”. Invece no. L’uomo porge alle ragazzine 3 riviste colorate che mettono subito dentro le loro borsette per poi svanire nel nulla in meno di un microsecondo.
Non appena arrivo a casa mi fiondo incuriosito davanti al pc per capire bene cosa è un CIOE’. Dopo pochi minuti decido di abbandonare le ricerche a causa dei forti dolori addominali.
Voglio però condividere con tutti voi i risultati di tale indagine.
(quello che è tra parentesi sono le mie personalissime riflessioni nonchè le risposte che avrei dato alle loro domande!)

Ho 12 anni, sono alta 156 cm e ho un seno quasi impercettibile, ma nel resto sono ben sviluppata. Mia mamma e più bassa di me e mio padre è circa 172 cm: quando potranno venirmi le prime mestruazioni?
-Scilla per Cioè-
( Ma cos'è, un gioco a quiz?)

Per avere 13 anni, sono troppo magra; vorrei sapere quali sono gli alimenti che fanno crescere il seno e le gambe.
-Magrina'84 per Cioè-
(Le lasagne...... e se non cresce nulla almeno ti sazi!)

E' vero che lo sperma ai ragazzi esce solo di notte?
-Curiosa per Cioè-
(E' vero che attacchi il tuo cervello solo di giorno?)

Ho provato a mettere un assorbente interno, ma non sono riuscita a farlo entrare: è perché sono vergine o perché non sono normale?
-Curiosità per Cioè-
(Hai provato a toglierlo dalla confezione?)

E' vero che per far crescere il seno bisogna mangiare molti funghi?
-Anonima'98 per Cioè-
(Si, 34 chili al giorno, e crudi.)

Cara dottoressa, ho una curiosità: una ragazza vergine che fa l'inseminazione artificiale, rimane ancora vergine? Se sì, quando partorirà, non essendoci stata rottura dell'imene il bambino potrà nascere normalmente? In questo caso c'è rischio di perdere la verginità? Se sì, vuol dire che è meglio partorire con il cesareo?
-Ariete'83 per Top Girl-
(In questi casi si partorisce da dietro oppure attraverso una complicata procedura maxillo-facciale è possibile fare in modo che il feto venga vomitato, per cui la verginità può essere conservata)

Cara dottoressa, ho 13 anni. Casualmente ho saputo da un'amica che si può rimanere incinta non solo attraverso i rapporti sessuali, ma anche in altri modi. Per esempio, se lui e' appiccicato a lei ed è eccitato, lo sperma può fuoriuscire e passare attraverso gli indumenti fino alle parti intime. E' vero?
-Laura per Top Girl-
(E' verissimo; e non è nemmeno necessario essere appiccicati: alcune molecole di sperma potrebbero raggiungere il "bersaglio" anche fluttuando nell'aria ed infiltrandosi fra gli indumenti)

Cara dottoressa ho quasi 16 anni e purtroppo non sono ancora soddisfatta del mio seno. Porto la seconda misura, ma ho i capezzoli molto lunghi e grossi, quasi più del seno. Ho provato a schiacciarli con reggiseni stretti, a lavarli con acqua fredda... ma niente! Ogni Estate porto dei bikini imbottiti per coprirli. Cosa posso fare?
-Anna per Top Girl-
(Hai provato a lavarli con Perlana in acqua calda?)

Ho 16 anni. Non ho amiche. Non ho un buon rapporto con mio padre e sento che morirò entro quest'anno per un incidente. Provo ad immaginarmi un futuro, ma poi mi dico che ho troppi sogni come li aveva mio cugino che poi è morto! Studio al liceo linguistico, non so perché visto che non ne ho voglia, poi però mi dico che è meglio avere un titolo di studio nel caso non muoia. Ho paura di avere una vita monotona, sono brutta, grassa e ho i brufoli. Sto male con me stessa e gli altri.
-Francy per Top Girl-
(Non tifare più per la giuve e la vita inizierà a sorriderti)

domenica 23 novembre 2008

INTER-JUVE 1-0

E POI I PADANI ROMPONO LE PALLE AGLI EXTRACOMUNITARI...
Finalmente questa squadra inizia a convincere tutti: tifosi, presidente e soprattutto avversari.
Abbiamo giocato meglio della juve, abbiamo dimostrato che il nostro potenziale è pressocchè infinito ed infine ci siamo permessi pure di sbagliare gol praticamente fatti.
Inoltre mi sono divertito a veder soffrire i miei amici giuventini, a veder giocare Zlatan ma la massima goduria l'ho avuta quando ho iniziato a percepire lo smarrimento della giuve difronte alla corazzata neroazzurra.
Sono finiti i tempi della cupola, delle minacce, dei soprusi e degli errori arbitrali ingiustificabili.
W lo sport pulito, W l'Africa, W i neri, Wgli zingari, abbasso Moggi, abbasso milan. Juve merda.

sabato 22 novembre 2008

ASPETTANDO IL DERBY D'ITALIA


Sabato mattina ore 11:30 aperitivo da Nicolò. Sembra una giornata come tutte le altre se non fosse per una partita come INTER-giuve di questa sera.
Sono circondato da juventini incalliti che mi ricordano le innumerevoli sconfitte che la squadra neroazzurra ha subito. Sorrido e preferisco percorrere la strada della diplomazia: "che vinca il migliore". In fondo però sento ribbollire il sangue. Non oso pensare a quello che potrebbe accadere se per caso dovessimo perdere questo match!

Per allontanare dalla mente questo ignobile pensiero decido di fare una passeggiata a Milena alla Conad. Entrando mi ritrovo difronte ad una gigantografia di Macell Nedved. In quel momento mi sovviene alla mente che i proprietari sono dei gobbi doc. Chiariamo subito che sono persone squisite ma quando si parla di calcio la loro mente viene offuscata da una nube bianconera.
Neanche il termpo di mettere un piede dentro che mi riconoscono e iniziano (in maniera subdola e cattiva) a bofonchiare sottovoce un "alessando del piero alè".
Cerco di percorrere ancora la strada della diplomazia, ma dentro "la temperatura sanguigna" inizia notevolmente a salire. Resisto algi innumerevoli attacchi, pago ed esco ancora più incazzato di prima.

Pomeriggio farò di tutto per non pensare alla partita e soltanto alle 20:29 mi fionderò come un disperato davanti alla tv per seguire l'incontro.

FORZA RAGAZZI, FORZA CAPITANO, FORZA INTER, ABBASSO MILAN. JUVE MERDA.

P.S. PRONOSTICO: 3-1 per l'Inter.

venerdì 21 novembre 2008

L'ITALIA E I SUOI PICCOLI PROBLEMI

LA GARA DI CANOA

Ci saremo chiesti 10, 100, 1000 volte come mai in Italia le cose non vanno molto bene. Purtroppo la risposta non è così semplice da trovare. A mio parere uno degli aspetti principali è... leggete quanto segue e troverete la risposta!

Una società italiana ed una giapponese decisero di sfidarsi annualmente in una gara di canoa, con equipaggio di otto uomini.
Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivo' il giorno della gara ciascuna squadra era al meglio della forma, ma i giapponesi vinsero con un vantaggio di oltre un chilometro.

Dopo la sconfitta il morale della squadra italiana era a terra.
Il top management decise che si sarebbe dovuto vincere l'anno successivo e mise in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema.

Il gruppo di progetto scopri' dopo molte analisi che i giapponesi avevano sette uomini ai remi e uno che comandava,
mentre la squadra italiana aveva un uomo che remava e sette che comandavano.
In questa situazione di crisi il management dette una chiara prova di capacita' gestionale: ingaggio' immediatamente una società di consulenza per investigare la struttura della squadra italiana.
Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella squadra c'erano troppe persone a comandare e troppe poche a remare.
Con il supporto del rapporto degli esperti fu deciso di cambiare immediatamente la struttura della squadra. Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, due supervisori dei comandanti, un capo dei super visori e uno ai remi.


Inoltre si introdusse una serie di punti per motivare il rematore: "Dobbiamo ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più responsabilita' ".
L'anno dopo i giapponesi vinsero con un vantaggio di due chilometri.
La società italiana licenzio' immediatamente il rematore a causa degli scarsi risultati ottenuti sul lavoro,
ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo di comando come ricompensa per il grande impegno che la squadra aveva dimostrato.

La società di consulenza preparo' una nuova analisi, dove si dimostrò che era stata scelta la giusta tattica, che anche la motivazione era buona, ma che il materiale usato doveva essere migliorato.
Al momento la società italiana e' impegnata a progettare una nuova canoa.

giovedì 20 novembre 2008

SABATO SERA INTER JUVE...

Non è una partita per cardiopatici



Ma tra 2 giorni non sarà più tutto scontato. Il dubbio e l'aleatorietà del risultato finale mi fanno assaporare il vero gusto dello sport, il vero sapore del calcio. W LO SPORT, W IL CALCIO, W GLI ZINGARI, W L'ITALIA, W L'INTER ABBASSO MILAN. Giuve shit.

lunedì 17 novembre 2008

MONS. RUSSOTTO A BOMPENSIERE


In occasione delle cresime, sabato scorso abbiamo avuto l'onore di ospitare in paese S.E. Mons. Mario Russotto, vescovo della nostra diocesi. Celebrando la Santa Messa con Padre Francesco Novara, ha avuto parole di particolare affetto verso la nostra parrocchia: "Bompensiere", ha detto, "è una vera e propria bomboniera, ed è sempre nei miei pensieri". Non ha mancato di aggiungere che il nostro comune, insieme a Milena e Resuttano, ha "il popolo più buono della diocesi"...sarà poi così vero?!

giovedì 13 novembre 2008

SEMPRE LA SOLITA MINESTRA

MA NON PIACE A NESSUNO LA PASTA A FORNO?!?Non ho mai criticato l'anonimato, ma non condivido gli attacchi (ANONIMI) gratuiti e le offese puerili che vengono scagliate contro questa o quella amministrazione o peggio ancora contro le persone che si firmano apertamente con nome e cognome.
Fino a quando si parla di calcio o fesserie varie allora posso giustificare tutto. Per il resto no.

Le critiche costruttive sono sempre ben accette. Ognuno di voi si domanderà: "chi può stabilire se le critiche sono davvero costruttive o meno?"

Questo è un problema degli amministratori ovvero di quelle persone che hanno deciso di aprire e gestire uno spazio sul web in cui, oltre a trattare argomenti più disparati, cercano di raccontare al mondo intero le problematiche e gli aspetti positivi che un paesino come Bompensiere può offrire.

Volete litigare? Avete rabbia repressa? Sentite dentro qualcosa che vi spinge a sparare "comu li cucummariddri"? Questo non è il posto adatto a voi.

Siete curiosi di leggere gli ultimi post? Volete animare una discussione in maniera civile e posata? Credete che qualcosa potrebbe essere affrontata meglio e avete consigli da dispensare? Allora sarete BENVENUTI!!

Mi fa sorridere il messaggio scritto da un "anonimo" che ci critica apertamente e ci dà una collocazione politica ben determinata additandoci pure come delle vittime (questa è la parte più simpatica).

Vittime o carnefici, questo blog non si trasformerà in uno spazio dove lo sproloquio di alcuni anonimi e gli attacchi privi di utilità risultano essere elementi predominanti.

Alla prossima puntata (speriamo che non ce ne sia di bisogno).

P.S. i commenti fuori tema saranno cestinati.
P.P.S. Sono sicuro che ci sarà la massima collaborazione. In fondo "SPES ULTIMA DEA"

mercoledì 12 novembre 2008

QUANDO PENSO A BERLUSCONI (canzone di Roberto Benigni)

Era da tempo che non ridevo così... e come direbbe un nostro compaesano: "NUN MI PUAZZU TENIRI!!!"




Ed infine una piccola barzelletta...

Un giorno Silvio Berlusconi muore per un improvviso attacco cardiaco e finisce di filato all'inferno, dove Belzebu lo sta aspettando.
" Non so cosa fare", esordisce il Diavolo, "Sei nel mio elenco ma non ho più posto per te. D'altro canto devi obbligatoriamente stare qui". Dopo averci pensato su, il Diavolo prosegue: "Sai cosa faccio? Ho due o tre persone che non sono state tanto cattive quanto te. Ne lascerò andare una e tu ne prenderai il posto. Anzi, ti lascio addirittura scegliere quale liberare".
A Silvio la proposta sembra accettabile e cosi il Diavolo apre la prima porta. Li dentro, in una grande piscina, nuota Craxi che si immerge ripetutamente tentando di portare in superficie un immenso e sfavillante tesoro, riemergendo però sempre desolatamente a mani vuote. E si immerge e riemerge, e ancora e ancora.
Questo è il suo destino, all'inferno.
" No" dice il Cavaliere " non ci siamo, non sono un gran
nuotatore e poi a mani vuote non posso restare, non potrei fare questo per l'eternità".
Il Diavolo lo conduce nella stanza successiva dove trovano Cossiga, che con un enorme piccone deve frantumare giganteschi massi di pietra durissima; e poi altri ed altri ancora.
" No, sai che ho un problema alla spalla, mi farebbe male picconare in continuazione per l'eternita".
Il Diavolo apre la terza porta. All'interno, l'ex presidente degli U.S.A. Bill Clinton, sdraiato sul pavimento, con le braccia dietro la nuca e le gambe larghe; china su di lui c'e Monica Lewinsky intenta nell'ormai famosa attività.
Berlusconi osserva incredulo e dopo un po' dice:
" Si, si può fare, vada per questo".
" OK" dice il Diavolo "Monica, puoi andare"

Presidente non se la prenda!! Stiamo solo facendo satira. In fondo non ci resta che ridere.

lunedì 10 novembre 2008

NON CI SONO PIU' LE INSEGNANTI DI UNA VOLTA

OBBLIGO O VERITA'?

Vi ricordate di questo giochino? Lo facevamo da piccoli un pò per ammazzare il tempo e un pò perchè eravamo fortemente turbati dagli ormoni adolescenziali.
Pochi giorni fa una giovane insegnante, a causa di questo passatempo, si è fatta prendere la mano ed è rimasta in reggiseno, finché un collega non l'ha coperta e portata via.

Mi fa un pò impressione se penso alle professoresse che ho avuto mentre improvvisano uno striptease. Brividi mi scorrono dietro la schiena e non perchè sono compiaciuto, tutt'altro.

Il fatto è avvenuto nella palestra della scuola di Zalaegerszeg, cittadina dell'Ungheria occidentale. Un alunno ha filmato l'accaduto con il proprio cellulare, per poi mettere il filmato su YouTube.

Curiosi di vedere il video? Ed allora eccolo in esclusiva per voi!!

domenica 9 novembre 2008

SI SONO… “FREGATI LE CANALATE DELLA CHIESA”

"TANTO PANTALONE PAGA"


Fino ad oggi (9 novembre 2008) era stata divelta la “canalata” di rame destra, stamani noto che manca anche l’altra. Rubata. Ed ecco come appare nella foto. Con il cassonetto di contorno.

Un malcostume più o meno diffuso è l’azione di chi conduce queste azioni. Il risultato è un rispecchiarsi nello stile del pezzente, perché, in fondo e cinicamente, un tale ladro di polli non può guadagnarci gran chè, ma conduce, in ogni caso, un’azione riprovevole, oltre che penalmente perseguibile come furto.

Colpire un bene pubblico è come se rubassero un pezzetto di bene a noi tutti, ed è deprecabilmente giustificabile dalla frase comune che “tanto Pantalone paga”!

Il sig. Pantalone è ognuno di noi, e queste azioni, al di là del valore della perdita, vanno comunque condannate ed appellate al comune senso civico, perché possa diffondersi sempre più questo benedetto senso civico. Anche in coloro che credono di essere “furbi”. In tutti i campi del sociale!

Totino Saia

INTER-UDINISE 1-0

ANSIA DA PRESTAZIONE

L’ansia è un particolare stato emotivo che si manifesta con preoccupazione, paura, apprensione. Oltre a queste sensazioni si manifestano anche altri sintomi quali: aumenti dei battiti cardiaci, mancanza di respiro, tremore e difficoltà ad addormentarsi.

E’ come se l’individuo pensa che da un momento all’altro possa capitargli qualcosa di negativo. Immaginiamoci come si possa sentire una persona affetta da questi sintomi.

La cura? Ve la illustro subito:



FOTO ANTICHE DI BOMPENSIERE (con queste siamo a 170)

E TU HAI CONTRIBUITO?
E' questa la domanda da "porci" ogni volta che ci divertiamo a guardare le foto e a scaricarle nei propri pc.
Vi dico questo perchè ormai le scorte sono quasi esaurite.
Troverete nuove immagini quando me ne arriveranno altre.

Per far parte attivamente di questo album potete inviarmi le foto all'indirizzo: pellitterigiuseppe@gmail.com. Se qualche paesano è sprovvisto di scanner non ci sono problemi. Contattatmi via e-mail e risolveremo tutto.

P.S. qualcuno mi ha fatto qualche battutina faziosa dicendomi che nell'album non c'è neanche un componente della sua famiglia. Purtroppo questo non dipende da me. Non posso avere una disponibilità di foto che possa coprire tutti e tutto. Questo può avvenire solo se darete il vostro prezioso contributo.

P.P.S Come al solito le ultime foto inserite occupano le prime posizioni dell'album.

I LETTORI DEL BLOG

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Buona domenica a tutti. Come avrete sicuramente notato in alto nel menù sinistro (sotto la scritta "lettori") potete cliccare per iscrivervi a questo blog.
L'iscrizione non implica la dichiarazione della propria identità ma sarebbe bello e cortese scrivere il proprio nome in modo tale da creare una piccola comunità virtuale "nadurisa"!

Volevo subito ringraziare le seguenti persone:






Peppe guarino














Enrico Saia (quando inserirai una foto nel profilo??!?!?)










Vincenzo e famiglia
(vale lo stesso discorso di Enrico!!!)





Spero che entro la prossima domenica il numero di inscritti possa crescere sempre più!

P.S. Benvenuti anche a TANGO e WLAPAGNOTTA.

venerdì 7 novembre 2008

IL CALCIO E' DIVERTIMENTO E NON GUERRA...

...E ALLORA RIDIAMOCI SU'

“Con gli uccelli ha più dimestichezza di me”
- Jessica Rizzo su Alessandro Del Piero-

La Juventus, chiamata Rubentus o Gobbi F.C., è un'organizzazione disumanitaria con fini di lucro creata per assistere i giovani che abusano di droghe.
La sua sede legale si trova nella città di Torino, ma i suoi tifosi provengono quasi esclusivamente dal Sud Italia e dai campi rom delle varie città italiane, dove pullulano maglie di nylon, fabbricate in Cina e smerciate a Napoli a striscie bianconere con la scritta Del Piero, Nedved e Zidane. Inoltre è famosissima per aver salvato, grazie a Moggi, la Tim dall'imminente fallimento. Ancora, in 400 anni di storia, la Juve è sfortunatamente ancora a quota 0 scudetti onesti (il che probabilmente l'ha resa così celebre).

Acquistata da una famiglia di agnelli che pascolava in alta val Camonica per farne biada e foraggio, fu successivamente ceduta ai nobili del ramo Elkann, tra cui il fine nonchè cocainomane Lapo, il frocio John (Federica per gli amici), Gwen la sorella minore di un antenato di Chuck Norris e l'amico degli animali Portafuori Elkann.

CURIOSITA’
  • I tifosi juventini sono chiamati gobbi, probabilmente in quanto ricordano ladri ingobbiti dal peso del sacco contenente la refurtiva, o più semplicemente rubentini. Si ritiene che il tifoso più antico del club sia il Gobbo di Notre-dame.
  • La maglia a righe bianconere è ispirata alle divise dei carcerati. O forse furono i carcerati ad ispirarsi alla maglia della Juve. Questo non ci è dato saperlo. È prevista la sostituzione con una maglia tutta nera dopo che Lapo Elkann si è pippato tutte le strisce bianche.
  • Fu proprio Moggi, già dal 1986 ad inventare la nuova linea telefonica Moggitel per occuparsi più facilmente del risultato delle partite di Serie A fino alla stagione 2005/2006, e di nascosto in quella 2006/2007 per la Serie B.
  • Lo juventino medio è inchiodato sulla poltrona, davanti alla tv, vorrebbe anche andare nello stadio olimpico ad occupare posti vuoti, ma le emorroidi hanno attecchito sul tessuto della poltrona.
  • Peculiarità del tifoso juventino è rispondere con insulti o supposizioni inventate o dati sbagliati alle infinite accuse rivolte dalla gente per bene alla sua squadra. L'individuo in questione il più delle volte è a conoscienza di tutta la verità sulla sua squadra, ma come un esperto oratore (come ad esempio, Giampiero Mughini) sa rivoltare il discorso tentando di chiuderlo e di cambiarne il soggetto.

giovedì 6 novembre 2008

IL LINCIAGGIO

Immaginate di bloccare lo sportello della posta di Bompensiere (per chi non lo sapesse è un piccolo paese Siciliano in provincia di Caltanissetta) per circa 1 ora e 47 minuti in un giorno in cui gli anziani devono ritirare la pensione.

Primi 10 minuti: fila composta da soli 4 individui che chiacchierano amichevolmente.

Dopo 27 minuti: 9 persone che cercano di parlare amorevolmente.

Dopo 44 minuti: 13 persone (in maggioranza anziani). Il tono di voce diminuisce. Non si capisce più quello che dicono ma si percepisce nell'aria un certo nervosismo.

Dopo 1 ora e 6 minuti: 18 persone che cominciano a passeggiare nervosamente. L'aria all'interno dello stabile diventa irrespirabile e allo sportello si inizia a sudare.

Dopo 1 e 24 minuti: ormai si rasenta la follia. Tic strani inizano a comparire nel volto delle persone. Gli sguardi repentini e le fronti accigliate non lasciano presagire nulla di buono.

Dopo 1 ora e 31 minuti: la sala è ormai piena. Ci saranno all'incirca 28 persone. A questo punto la tastiera dell'impiegata postale è totalmente bagnata dal sudore. Le oltre 200 operazioni iniziano a pesare come un macigno di 300 Kg che ti fracassa la testa.

Dopo 1 ora e 39 minuti: iniziano a comparire segni mistici. In quella stanza viene fatto ai presenti il dono delle lingue. La gente inizia a farfugliare strane cose il cui significato risulta incomprensibile. Inizio ad avere seri dubbi sull'incolumità personale.

dopo 1 ora e 47 minuti: lo sportello è nuovamente disponibile e con un applauso liberatorio la gente mi manda 'affanculo.


mercoledì 5 novembre 2008

REAL MADRID JUVE

POSSIAMO DIRLO...

Non è più il Real di una volta.


dl_path_Foto_Galleria_pubcaption

MAGICO MOURINHO (AH AH AH)

I campioni d'Italia sono veramente forti. Come tutti sapete Mourinho è l'allenatore della prestigiosa (si fà per dire) squadra che noi chiamiamo Interra. Dopo le discussioni avute con alcuni giocatori che in campo non facevano quello che lo Special One diceva, l'unica cosa che gli veniva in mente di fare era la seguente

In preda alla disperazione comincia a strapparsi i capelli, ma fà troppo male. Meglio trovare un rimedio indolore!!! Arriva quindi l'illuminante idea di raparsi a zero. Il suo look è quindi diventando così


Ma ciò non basta e pareggia 0-0 con il Genoa. Cerca follemente un'altra soluzione: come ho fatto a non pensarci prima... il 4-2-4 fa al caso mio. Così facendo rischia il 2 pari con la Reggina (ultima in classifica). Ma il 4-2-4 dà i suoi frutti e negli ultimi minuti la partita viene risolta da un difensore. Vi chiederete: ma come, in mezzo a tutti sti attaccanti segna il gol decisivo un ex centometrista? E io vi dico che non siete lungimiranti come il Mou. Comunque andiamo avanti... Arriva il calvario interista: la Champions League. Si pensa sia una passeggiata, del resto giocano contro l'ANORTHOSIS famigerata squadra della provincia di Carrapipi. Invece i campioni d'Italia riescono ancora una volta a sorprenderci e pareggiano niente e poco di meno che 3-3... I tre gol avversari sono stati realizzati da Frousos, Panagi e Bardon. A questo punto la domando nasce spontanea: ma cu sù? La risposta è non lo sò.
Comunque ora capisco perchè nel loro inno cantano pazza inter(rra)... Non c'è che dire Mourinho e proprio un mago: riesce a trasformare i campioni d'Italia in una squadra provinciale (appellativo dato dalla Gazzetta delle sport in prima pagina). Mi sa che anche qui c'è lo zampino di Moggi. L'unica vostra consolazione è espressa da Peppino: Siamo riusciti a segnare 7 gol. Contenti voi contenti tutti!!!
Questa sera si gioca Real Madrid - Juventus e ci sta pure che la VECCHIA SIGNORA perda perchè il Real ha 9 Champions League mentre per sapere dove giochi l'anorthosis si devono fare approfondite ricerche. Comunque se voi interristi volete sfogare le vostre frustrazioni qui perchè la Juve perde, fate pure... Noi giuventini leggeremo divertiti...

martedì 4 novembre 2008

FAMAGOSTA INTER 3-3

UNA DIFESA IMBARAZZANTE



Siamo riusaciti a segnare 7 gol: 3 nella porta sbagliata, 3 in quella giusta e 1 non concesso a Cambiasso.

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails