martedì 7 luglio 2009

AUTOVELOX MONTEDORO: E’ ILLEGALE!

LA MISTERIOSA CLONAZIONE DEGLI AUTOVELOX. IPOTESI DI REATO: ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA ALLA TRUFFA


Era noto a tutti che il comune di Montedoro utilizzava l’autovelox per fare cassa a scapito di onesti cittadini che transitavano lungo la circonvallazione del piccolo paese Nisseno. In fondo esistono tantissimi altri metodi per rallentare il traffico e Bompensiere ne sa qualcosa. Io (come tanti altri) ho ricevuto la scorsa estate un paio di multe. Decisi così di fare ricorso direttamente al prefetto.

Iniziai a cercare sul web tutto quello che mi poteva interessare. Leggi, sentenze e quant’altro. Dopo un paio di giorni avevo raccolto tutto il necessario per impostare il benedetto ricorso (il tratto di strada nel quale è collocato il predetto apparecchio non rientrava fra quelli di cui all'art.4 L.168/2002). Da agosto fino ad oggi il silenzio. Pensai che avessero archiviato tutto.

Questa mattina invece accade l’imprevedibile. Mi portano una lettera dove respingono il maledetto ricorso. La causa mi è ancora misteriosa, ma riuscirò ad avere delucidazioni quando potrò ritornare a casa e leggere attentamente il tutto.

Per non perder tempo mi dedico ad ulteriori ricerche. Non lo faccio per non sborsare i pochi euro, vi assicuro che il tempo perso mi sta costando molto di più, ma per una questione di principio. Le istituzioni dovrebbero tutelarci, proteggerci, e non prenderci apertamente per il culo.

E ora vi spiego dove sta l'enorme presa per il culo.

Navigando da un sito all'altro leggo che la Guardia di finanza di Sala Consilina (Salerno) ha sequestrato 50 Velomax (più documentazione amministrativa) su tutto il territorio nazionale. A quel punto ho avuto un piccolo sospetto: "Vuoi vedere che c’è qualche piccolissimo legame con quello di Montedoro?" In fondo danno e beffa camminano sempre a braccetto. Continuando a leggere, come per magia, noto che compare nella lista (ohibò che strana coincidenza) e che si trattava di una vera e propria associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata: agli automobilisti, fra il 2007 e il 2009, sono state inviate 81.555 multe per eccesso di velocità. In totale, 11.300.000 euro. Gli autovelox risulterebbero clonati: è stato rilevato come analoghi apparecchi contraddistinti da identici numeri di matricola venissero utilizzati in altri Comuni d'Italia, distanti diverse centinaia di chilometri tra loro, senza che per questi vi fosse autorizzazione né omologazione. Insomma, non c’era certezza di corretta funzionalità.

E chi ha già pagato può chiedere il risarcimento? DEVE chiederlo, magari informandosi con il proprio avvocato e sfruttare una class action (anche se non so se in Italia è in vigore).

In tutta questa vicenda la cosa che mi fa rimanere sgomento è che nonostante l’infausta scoperta delle fiamme gialle il prefetto (che rappresenta il governo in una circoscrizione territoriale) mi inoltra l’annullamento del maledettissimo ricorso. Se lo stato non mi tutela, a chi dovrei rivolgermi?

La cosa sicura è che loro vogliono i soldi ma io con quei 200€ andrò a mangiare pesce a Sferracavallo con gli amici. Che mi vengano pure ad arrestare, almeno avrò la pancia piena.



Questo l’elenco, diviso per regione e provincia, dei comuni nei quali la Guardia di Finanza di Sala Consilina ha proceduto al sequestro degli autovelox.

ABRUZZO
Provincia de L’Aquila
Gagliano Aterno

Provincia di Chieti
Tufillo

Provincia di Teramo
Crognaleto
Isola del Gran Sasso
Montorio al Vomano

SICILIA
Provincia di Caltanissetta
Montedoro

CALABRIA
Provincia di Reggio Calabria
Bagnara Calabra
Bruzzano Zeffirio
Camini
Candidoni
Maropati
San Ferdinando

Provincia di Catanzaro
Platania

Provincia di Cosenza
Fagnano Castello
Santa Caterina Albanese
Terranova da Sibari

Provincia di Vibo Valentia
Filandari
Joppolo
San Calogero
CAMPANIA
Provincia di Napoli
Vico Equense

Provincia di Avellino
Altavilla Irpina
Baiano
Cervinara
Lauro
Pago del Vallo
Pietradefusi
Prata di Principato Ultra
Sant’Andrea di Conza

Provincia di Benevento
Bonea
Campolattaro
Fragneto l’Abate

Provincia di Caserta
Cicoriano
Pratella
Pietravairano
Rocca d’Evandro
Sant’Angelo Alife

Provincia di Salerno
Atena Lucana
Roccagloriosa
San Pietro al Tanagro
San Rufo
Sant’Arsenio
Sapri
Serre
EMILIA ROMAGNA
Provincia di Piacenza
Lugagnano Val d’Arda
LAZIO
Provincia di Roma
Nerola
Sant’Angelo Romano

Provincia di Frosinone
Supino
Vico nel Lazio
LOMBARDIA
Provincia di Brescia
Acquafredda

Provincia di Cremona
Pescarolo ed Uniti

Provincia di Lodi
Senna Lodigiana

Provincia di Monza
Aicurzio

Provincia di Mantova
Commessaggio

Provincia di Varese
Brezzo di Bedero
MARCHE
Provincia di Ancona
Monte San Vito
MOLISE
Provincia di Isernia
Cerro al Volturno
PIEMONTE
Provincia di Alessandria
Fubine

Provincia di Novara
Vinzaglio
PUGLIA
Provincia di Bari
Poggiorsini

Provincia di Foggia
San Paolo di Civitate

Provincia di Lecce
Gagliano del Capo

Provincia di Taranto
Montemesola

Provincia di Catania
Maniace
Santa Maria di Licodia

Provincia di Messina
Militello Rosmarino
TOSCANA
Provincia di Pistoia
Sambuca Pistoiese
UMBRIA
Provincia di Perugia
Bevagna
Castel Ritaldi
Montefalco
VALLE D’AOSTA
Aymavilles



6 commenti:

  1. E' una vergogna! Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa il sindaco Messana e se il comune restituirà tutti i soldini ai cittadini derubati.

    RispondiElimina
  2. CittadinoIndignato8 luglio 2009 14:09

    Sono rimasto esterefatto! Bravo Peppino non pagare!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Sei arrivato in forte ritardo. La notizia ha già fatto la muffa da almeno tre mesi.

    RispondiElimina
  4. Si la sapevo da un pò. Comunque bel sito. Mi ci collegherò più spesso!!!! Sempre meglio di quella porcata del mio paese...

    RispondiElimina
  5. Caro Peppino, se non "paghi" ti pignorano anche il culo, mentre adesso hai tutti i motivi DOCUMENTATI per fare ricorso al Giudice di Pace. E non costa nulla.

    RispondiElimina
  6. La situazione è più complessa di quanto sembra... a quanto pare non mi hanno bocciato il ricorso ma me lo hanno considerato inaccettabile per questioni legate alla delega (e/o tuttore) mancante da parte di mia nonna.
    Da barzelletta...

    RispondiElimina

DISCLAIMER

I commenti vengono moderati dagli amministratori.

I commenti non hanno l'attributo NoFollow; quindi se lasci un commento inserendo il tuo sito nell'apposito spazio Google lo vedrà come un "good link"; consideratelo un regalo per chi lascia il suo parere :).

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails