sabato 22 agosto 2009

Superenalotto: uno strumento di distrazione di massa

Non è solo uno uno sventolar di chiappe e tette



A volte mi sento un pò troppo paranoico, vedo complotti ovunque: dal calcio alla politica, dalla religione alla terapia di gruppo, dalle ultime influenze al superenalotto. La cosa davvero triste è che le credenze di tipo persecutorio vengono elaborate in modo lucido e sistematico. Quindi qualsiasi cosa leggerete prendetela con le pinze, in fondo non mi prendo sul serio neanche io.

Da sempre i governi hanno cercato di tenere occupata la mente pensante dei cittadini con stronzate varie. Vallette semi ignude, reportage sui caldi mari tropicali con annessi costumini trasparenti, stragi e violenze condite con le salsette più disparate, gossip, grandi fratelli, fattorie e reality non reality.

E il tutto funziona. I veri problemucci vengono così sussurrati pian pianino, analizzati di striscio e solo ad orari strategicamente scomodi, tipo dalla mezzanotte in poi insieme a quei film un pò sporcaccioni. In fondo perchè formare l’opinione pubblica se poi potrebbe ritorcersi contro come un boomerang?

Stiamo attraversando un momento segnato da una profonda crisi economica, ma è opinione di questo governo non alzare troppo i toni altrimenti le pubblicità non pagano. Viene così abbracciata la tecnica dell’ottimismo instancabile che si basa su un concetto ovvio: far credere che vada sempre tutto bene. Questa tecnica ha più che altro lo scopo di rabbonire la gente nei confronti delle scelte fatte dai potenti. Per rendere felice la popolazione bisogna progettare un ottimo TG: lo spazio dedicato alla politica interna e estera deve essere sempre più esiguo, confinato nei 5 minuti iniziali, mentre si deve lasciare molto spazio a eventi di cui il governo non ha colpa, come il meteo o gli omicidi passionali. Nell'ultimo quarto d'ora spazio a moda e tendenze.
Tg1 Economia, caso particolare tra i TG, è una rubrica quotidiana del Tg1. Per il Tg1 Economia va sempre tutto benissimo. Ogni giorno viene analizzato un settore, turismo, tessile, manifatturiero, e si mostra come i ricavi siano aumentati dello Zeromila % rispetto allo scorso anno. Particolare risalto inoltre viene dato a innovazioni ed eventi che non cambieranno mai realmente la vita di nessuno.

E quando questa banale tecnica non basta ne subentra un’altra, più viscida e a parer mio più efficace: quella della paura ingiustificata. A differenza della prima tesa a calmare, quest’ultima cerca di raggiungere il controllo. La chiameremo tecnica della paura. La paura porta la gente a rinchiudersi in casa, a essere diffidente, a spiare, a essere vulnerabili e a credere a tutte le panzane che la TV propina, sperando che almeno essa sappia darci i giusti consigli. Con l’Aviaria ad esempio, sono riusciti a far credere alla nazione che il mondo potesse essere decimato da un raffreddore per polli. Ma in questo caso i polli eravamo noi. La cronaca nera è un altro caso che bisogna analizzare. Qualsiasi omicidio può essere un buon pretesto per distrarre la popolazione. Requisiti fondamentali: non si deve parlare di omicidi di mafia o di morti sul lavoro. Quello che conta davvero sono gli omicidi passionali.

Ma la gente inizia a stancarsi, forse anche a capire. Cosa inventarsi allora? Credo che 150.000.000 di € possano essere più che sufficienti per rincoglionirci un pò. Allora tu esci, vai al bar e inizi a parlare sulle infinite possibilità che una schedina vincente possa offrirti dimenticando che a fine mese hai un mutuo da pagare, 3 figli da mantenere, bollette dell’acqua sempre più salate con relativo liquido inquinato, immondizia che si accumula per le strade.

Giornali, tv e mass media in generale ci distraggono con montepremi da capogiro ed il tutto sembra funzionare a meraviglia. Allora perchè fare uscire il tanto desiderato 6 se il tutto ci permette di vivere meglio?




4 commenti:

  1. Non c'è più niente da sognare...
    Il sindaco di Bagnone chiede aiuto al "fortunato"
    vincitore per un aiutino.
    Chi vince tutti quei soldi deve AIUTAREEEEEEEEEE!
    O non ci sarà tregua per il "FORTUNATO"
    Auguri,FORTUNELLO ne hai proprio di bisogno.

    RispondiElimina
  2. Con un aiutino il Sindaco di Bagnone potrebbe fare un anno intero di sagre.

    RispondiElimina
  3. Il superenalotto è un bellissimo gioco. Fa sognare

    RispondiElimina
  4. io mi farei tutte 3 le ragazze che stanno in fila al bancone per fare la giocata....;-P

    RispondiElimina

DISCLAIMER

I commenti vengono moderati dagli amministratori.

I commenti non hanno l'attributo NoFollow; quindi se lasci un commento inserendo il tuo sito nell'apposito spazio Google lo vedrà come un "good link"; consideratelo un regalo per chi lascia il suo parere :).

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails