venerdì 4 settembre 2009

Boffo si dimette. Bossi ambasciatore in Vaticano

LE VICENDE STRANE DELLA VITA




Boffo ha lasciato la presidenza dell’Avvenire dopo 15 anni di oculata direzione. Una lettera elenca le motivazioni in maniera minuziosa. Immediate le reazioni della CEI, dei Giornalisti, del presidente del CDA di Avvenire, della politica di destra, sinistra e centro.

Io non capisco come i maggiori esponenti del vaticano, Papa incluso, abbiano usato parole di profonda vicinanza nei confronti di Dino Boffo, per poi accettare le dimissioni senza batter ciglio. Si sono forse trovati difronte ad una scelta difficile, optando così per quella meno dolorosa da un punto di vista prettamente politico?

Nel frattempo Bossi e Calderoli hanno il delicato compito di ricucire lo strappo che si è venuto a creare tra governo e CEI. Nell’incontro con Bagnasco Bossi avrebbe sottolineato le radici cristiane della Lega e la convergenza di vedute tra il Carroccio e il Vaticano sulla quasi totalità dei temi cruciali.

A questo punto stanno riuscendo a confondermi seriamente le idee…






Nessun commento:

Posta un commento

DISCLAIMER

I commenti vengono moderati dagli amministratori.

I commenti non hanno l'attributo NoFollow; quindi se lasci un commento inserendo il tuo sito nell'apposito spazio Google lo vedrà come un "good link"; consideratelo un regalo per chi lascia il suo parere :).

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails