lunedì 19 ottobre 2009

Dio non esiste e se esistesse sarebbe malvagio

"Non so bene dirti se Dio esiste o no,

ma ho la certezza che il bene e il male, la fortuna e la sfortuna

sono distribuiti in modo incomprensibile."



Un professore cerca di dimostrare agli studenti l’esistenza di Dio. Più precisamente parte dall’ipotesi che se Dio esiste è sicuramente malvagio.

Ma un piccolo allievo, e non un allievo qualunque, riesce a smontare la dimostrazione fatta del docente con due semplici domande:

  • esiste il freddo?
  • esiste il buio?


14 commenti:

  1. Dio esiste ed io con la mia vita lo potrei testimoniare

    RispondiElimina
  2. L'uomo non è una marionetta , non è neppure perfetto(la perfezione appartiene solo a DIO) e decide da solo cosa fare (LIBERO ARBITRIO).L'uomo è anche dotato di un cervello che sono in pochi casi riesce a formulare soluzioni che gli permettono di andare sulla luna,rischiando PURE la pelle;a volte la sua intelligenza è talmente limitata che oltre alla sua di vita mette a rependaglio pure quella degli altri. Ma la cosa più interessante è che con un cervello, che l'angelo apparso a SANT'AGOSTINO paragona a un buchino nella sabbia,LIMITATO,si pone domande o azzarda risposte LIMITATE.
    DIO E' AMORE E'SAPIENZA INFINITA e comprende la sua creatura.

    RispondiElimina
  3. Il mondo è dei furbi non di Dio. Non dovrebbero esistere certe ingiustizie.

    RispondiElimina
  4. La creatura più bella che DIO creò oltre ad essere furba era pure la più bella e la più luminosa LUCIFERO.
    Non mi risulta che abbia fatto una bella fine...
    ho sentito dire che ultimamente si diverta a far morire di caldo numerosi FURBI suoi lontani parenti.

    RispondiElimina
  5. Il male non può essere visto come assenza di bene in quanto il male deriva dalla struttura materiale dell'universo.

    Ad esempio è chiaro che se le risorse sono poche e tutti le vogliono, non tutti potranno averle.

    Oppure posso citare il fatto che le persone invecchiano e ci sono le malattie.

    Un modo più corretto per far andare d'accordo Dio e il male viene dalla considerazione che noi non abbiamo gli strumenti per giudicarne l'operato, in quanto Dio conosce ciò che noi non sappiamo.

    Ad esempio quello che per noi è inaccettabile come la morte di un bambino innocente, per Dio potrebbe semplicemente essere il portare un'anima da una realtà materiale imperfetta, alle gioie del paradiso, e quindi costituire una cosa buona.

    Questo modo razionale di affrotnare Dio è affrontato nel sito:

    http://www.esistenza-dio.com

    Tra l'altro in questo sito è possibile scaricare gratuitamente un file audio in cui è presentata una dimostrazione rigorosa dell'esistenza di Dio

    RispondiElimina
  6. Continua a ritornare nella mia mente l'ANGELO che per far riflettere Sant'Agostino vuol travasare, con il suo secchiello, l'oceano dentro un buchino scavato nella sabbia...

    RispondiElimina
  7. Poveri stupidi bigotti voi che ancora vi fate condizionare psicologicamente dai sacerdoti religiosi. Sappiate di essere malati gravemente, perchè la religone toglie la sacra opporunità di giudicare il mondo con il proprio pensiero critico e libero da ogni condizionamento esterno. Pensiero che ogni individuo maturo e sano di mente dovrebbe aver sviluppato bene.
    Chi sostiene che dio esiste, dovrebbe sapere che perchè un fenomeno sia considerato reale, ci vogliono delle prove concrete e tangibili, e che la dimostrazione di ciò deve essere riproducibile da tutti. Dove sono queste prove??
    Dove sono queste grandi verità?? La verità è che non ci sono!!! Mi stupisce l'ignoranza e la cecità di tutti i miliardi di credenti nel mondo. Oggi, nel 2010, trovo sia assurdo credere nell'esistenza di un dio che addirittura, dovrebbe avere delle sembianze umane. Chiunque abbia un minimo di cultura scientifica sa bene che ciò è assurdo e molto, anzi troppo fantasioso.
    Il vostro dio dovrebbe essere la conoscienza, la vostra fede la cultura maturata in anni di studi, e la vostra religione dovrebbe essere il pensiero critico, dato da un osservazione obiettiva della realtà!!! Solo così questo mondo potrebbe essere migliore, prima di tutto per te stesso (essere consapevole), in secondo luogo perchè possa esistere una società veramente civile, e non un popolo di umani-automi in preda alle superstizioni, schiacciato e controllato da una piccola elìte di menti lucide e spietate tutt'altro che in preda a visioni religiose. Pensate che se esistesse veramente un dio onnipotente permetterebbe il compimento di delitti orrendi in suo nome, a discapito della salute del pianeta e dell'umanità stessa?? A meno che questo dio non sia un pervertito pazzo sanguinario, assetato di vendetta e con una schizofrenia incurabile, non penso che lo permetterebbe. Fino a prova contraria dio non esiste, esistiamo noi creature dotate di intelligenza, e siamo tutti coinvolti nel fare in modo che la realtà sia quella che è, tutti abbiamo una grossa responsabilità in questo e noi e solo noi siamo gli unici artefici del nostro destino. SVEGLIAAAA!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Anonimo, 11 marzo 2010 21.56...Dimostrami che gli omicidi le guerre(anche quelle in nome di DIO)Sono opere svolte dal Signore!O sono frutto di persone (come te) che voglione essere libere di giudicare.Tu hai detto questo:"Solo così questo mondo potrebbe essere migliore, prima di tutto per te stesso (essere consapevole)",Sai che faccio adesso mando tutti a quel paese rapino una banca...e con i soldi penso a me stesso!!!Oppure sai che faccio....mi nomino dio in terra e faccio costruire una bella piramide!!!Magari prendo te come schiavo!!!Tanto penso a me stesso!!!!Che mi fraga di te!!!E poi il credente non è supestizioso,e non crede nel destino...Ma aspetta che la volonta di Dio si compia.

    RispondiElimina
  9. « … Per me, la parola Dio non è niente di più che un'espressione e un prodotto dell'umana debolezza, e la Bibbia è una collezione di onorevoli ma primitive leggende, che a dire il vero sono piuttosto infantili. Nessuna interpretazione, non importa quanto sottile, può farmi cambiare idea su questo. Per me la religione ebraica, come tutte le altre, è un'incarnazione delle superstizioni più infantili … »
    3 Gennaio 1954. L'ha detto Einstein.

    RispondiElimina
  10. Einstein ha detto........ Ma chi è Einstein? Il più minuscolo microbo al cospetto di Dio.

    RispondiElimina
  11. Dio sicuramente esiste lo dimostra la natura che ci circonda che non è stata certamente creata dall'uomo.
    Quello che per noi rimane un grande mistero è il motivo della nostra esistenza nonostante i fantasiosi racconti tramandati nei secoli.

    RispondiElimina
  12. già da quando avevo circa 6 anni avevo l'ossessione del dio. Se esiste ! Oppure è la NATURA che viene deificata! Io faccio una considerazione: ammettiamo ke dio sia sempre esistito! Quanto tempo è trascorso quando dio decide di CREARE l'universo, cioè la MATERIA? Se come si dice: "dio è l'essere PERFETTISSIMO" dal momento ke dio decide di creare dopo un certo tempo (dalla sua sistenza) significa ke dio ha MATURATO il desiderio di creare! Quindi dio nn è perfetto ! Oppure l'altra ipotesi è ke dio dal momento ke lui " E' " ha creato ! allora ecco ke DIO e MATERIA sono INTIMAMENTE contemporanei cioè sono ETERNI. Concludo, dio è Materia e la MATERIA è dio! E' l'unica entità! la cosa è UNIVOCA nn c'è dio ke la materia, cioè l'ENRGIA PURA, altre cose sono soltanto delle EMERITE cazzate, volute dall'uomo x soggiogare gli uomini al potre!

    RispondiElimina
  13. E impossibile dire con certezza che dio esiste come del resto e impossibile dire che non esiste... non esiste una sola e unica prova dell'esistenza o della sua non esistenza. Di una cosa pero sono sicuro e cioe che a dio non e buono altrimenti avrebbe gia fermato le aberrazzioni del genere umano... e non regge la tesi del libero arbitrio.. spiegatemi che liberta ha un bambino costretto a lavorare 12 ore al giorno per non morire? Che luberta ha chi vive nelle baraccopoli? Che liberta hanno le bambine vendute ? No dio se esiste o e malvagio o non gli importa nulla dell'umanita. L'unica cosa in cui credo e che la volonta umana possa cambiare il mondo ... quindi si l'uomo vale piu di dio

    RispondiElimina
  14. Il fondamento della critica irreligiosa è questo: è l'uomo che fa la religione, non la religione che fa l'uomo. Karl Marx, Critica della filosofia hegeliana del diritto pubblico, 1844

    RispondiElimina

DISCLAIMER

I commenti vengono moderati dagli amministratori.

I commenti non hanno l'attributo NoFollow; quindi se lasci un commento inserendo il tuo sito nell'apposito spazio Google lo vedrà come un "good link"; consideratelo un regalo per chi lascia il suo parere :).

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails