lunedì 28 dicembre 2009

Girato un film porno (gay) nel castello di Mussomeli

(H)Alano sfondato ”: la storia di un cane messo sotto da un tir.
Sarà questo il prossimo film che verrà ospitato dal castello chiaramontano?


“Le ragioni della carne” (tra gli attori un mussomelese)

"Alto Medioevo, in un remoto angolo dell'Entroterra siciliano. Le tenebre della notte stanno per calare e posarsi nei villaggi circostanti incastrati nelle montagne, avvolti dal mistero e dal silenzio. L'inverno è rigido e all'orizzonte si scorgono nubi cariche di temporali e tuoni. Due fraticelli in giro per la loro missione, si fanno strada tra la nebbia in cerca di un rifugio. In lontananza scorgono l'abbazia più vicina, incastonata in un crostone roccioso. Mortificati del rigore invernale incedono in silenzio attraversando i sentieri tortuosi che portano su in cima al castello dell'abbazia. L'abate apre loro la porta e subito dona loro rifugio. La giornata è stata ardua e l'animo dovrebbere cedere il passo al sonno, ma l'animo umano, si sa, è un labirinto di passioni indomabili. Non riuscendo a dormire, uno dei frati..."

-Trama tratta dal sito del regista Angelo Nigro-


Si parla spesso di valorizzare i beni artistici che i nostri avi ci hanno lasciato. Fra questi, il castello manfredonico-chiaramontano, risulta essere uno dei più affascinanti. Fu inaugurato nel 1370 da Manfredi di Chiaramonte. Lo stile è gotico-normanno e fu costruito su una precedente fortezza araba, che si innalza su una rupe fino a 778 metri. In molti lo hanno definito “il nido d’aquila” per la sua particolare posizione ed architettura.

Evidentemente i responsabili che curano l’immagine della nobile dimora avranno pensato che non bastano le solite cartoline per far conoscere al mondo intero la magnificenza di una costruzione che farebbe invidia a qualsiasi comune d’Italia. Indubbiamente no. Questa volta hanno voluto esagerare spingendosi oltre. Forse reputavano poco incisivo l’epiteto di nido preferendo magari qualche francesismo come “cul en l'air” oppure qualcosa di più forte e deciso come “Bordell lasterhafte Menschen”.

Il video, girato nel mese di settembre, ha un costo abbordabile (solo 5€) ma è vietato ad un pubblico minorenne ed è fortemente sconsigliato ad uomini etero. A tutti gli altri non mi rimane che augurare una buona visione.




3 commenti:

  1. Ora chissa è bella

    RispondiElimina
  2. Simil notizie è sempre meglio lasciarle cadere nell'oblio...

    RispondiElimina
  3. MI HANNO DETTO CHE UN ATTORE DEL FILM E' NADURESE!

    RispondiElimina

DISCLAIMER

I commenti vengono moderati dagli amministratori.

I commenti non hanno l'attributo NoFollow; quindi se lasci un commento inserendo il tuo sito nell'apposito spazio Google lo vedrà come un "good link"; consideratelo un regalo per chi lascia il suo parere :).

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails