domenica 31 gennaio 2010

Precari nel lavoro, precari nella vita

Questa è la prima generazione in cui i figli stanno peggio dei padri. Un grazie di cuore a tutti quei politici che hanno contribuito al disfacimento del nostro futuro


protesta_precario

In questi giorni in un blog ho letto un commento che mi ha fatto molto riflettere. Lo inserisco sotto integralmente:

Ho paura, non tanto per me perchè io vivrei bene anche sotto i ponti, ma ho 1 figlio di 3 anni e mia moglie non ha più lavoro, il mio contratto a tempo determinato scadrà a breve e onestamente non so se mi riconfermeranno perchè il lavoro è calato paurosamente.

Pago, anzi non pago il mutuo da 897 euro mese da 4 mesi, avevano detto che per un anno si fermava tutto ma invece la banca mi ha mandato una lettera dove mi intimano di pagare altrimenti danno il via al procedimento di pignoramento dell'immobile.
Faccio la spesa una volta la settimana ma mi rendo conto che nonostante vado nei discount non è sufficiente per sopravvivere decorosamente.

Io non ho più i genitori e mia moglie ha solo la mamma che prende 640 euro mese di pensione, mi vergogno a dirlo ma è lei che ci sta salvando dalla vergogna. Ho svenduto la macchina e ne ho presa una piccola e vecchiotta per mia moglie che ci porta a scuola il bambino, io ho un motorino datato ma a me va benissimo, il lavoro non è tanto lontano da casa per il momento.

Non so cosa ne sarà del mio futuro ma quello che mi fa rabbia è non potere comprare giochi per mio figlio e vivere di elemosina, mi sento una nullità e ho paura, dormo pochissimo e sono sempre intrattabile. Vorrei che il mondo si fermasse e tornasse indietro quando avevo 27 anni, quando ho conosciuto mia moglie, perchè gli direi che la amo ma che non la posso sposare perchè il futuro non esiste, lo hanno bruciato le persone che da sempre ci hanno promesso vita in cambio di un favore che chiamano voto, e siccome so che nascerebbe un bambino, gli voglio risparmiare questa sofferenza, per amore, solo per amore.

Scritto da : Valerio Tonelli

precari

Terza categoria Caltanissetta 13a giornata. Risultati e classifica

Il Bompensiere sfiora il colpaccio contro il Resuttano


IMG_0234 Riscaldamento di alcuni giocatori del Bopensiere


Risultati tredicesima giornata 31/01/2010

ASD Acquaviva - ACSD Libertas A. Capra 1 - 5

ASD Real Suttano - POL Bompensiere 3 -2

ASD Villalba - ASD Milena Calcio *

APD Aurora - ASD Chiaramontana **

ASD Caterinese - ASD Sicilianamente ore ***

ASD Milocca - ASD Vallelunga 2 - 0

ASD Accademia Mazzarinese - ASD Giovanni Paolo II 2 - 0

* Rinviata a causa del terreno di gioco non praticabile

**Sospesa al 45' a causa del terreno di gioco non praticabile sul risultato di 0-0

***Sospesa al 48' a causa del terreno di gioco non praticabile sul risultato di 1-0


Classifica dopo la dodicesima giornata

Caterinese 30 punti *

Real Suttano 29

Sicilianamente Montedoro 25 *

Giovanni Paolo II San Cataldo 24

Libertas Capra Santa Caterina 20

Milena 19 *

Vallelunga 19

Chiaramontana Mussomeli 16 *

Accademia Mazzarinese 16

Milocca 14

Acquaviva 13

Aurora Mussomeli 12 *

Bompensiere 7

Villalba 6 *

* una partita in meno


Prossimo turno domenica, 07 febbraio 2010

ASD Acquaviva - ASD Milena Calcio ore 10:30

ASD Giovanni Paolo II - ASD Vallelunga ore 14:30

ASD Milocca - ASD Sicilianamente ore 14:30

ASD Caterinese - ASD Chiaramontana ore 14:30

APD Aurora - ACSD Libertas A. Capra ore 14:30

ASD Villalba - POL Bompensiere ore 14:30

ASD Accademia Mazzarinese - ASD Real Suttano ore 14:30


venerdì 29 gennaio 2010

Una passeggiata virtuale per le vie di Bompensiere

La potenza di Google è sotto i vostri occhi




Si chiama Google Street View il servizio che permette agli utenti di vedere parti di varie città del mondo a livello del terreno. Nato nel Maggio del 2007, si è gradualmente ampliato, fino a comprendere allo stato attuale fotografie di tantissime città e paesi di tutta Europa.

Nell'ottobre del 2008 una strana macchina dotata di numerose fotocamere collocate sul tetto ha percorso l’intero paese. Il risultato? Potrete ammirarlo voi stessi nell’immagine di sopra.

Per una corretta navigazione potrete fare un doppio click con il mouse direttamente sulla strada (quando il cursore assume una forma circolare) nella direzione su cui ci si intende spostare, per arrivare più velocemente direttamente in quel punto. Con un doppio click sulla facciata di un palazzo o di un monumento (quando il cursore assume una forma rettangolare), invece, si potrà fare uno zoom direttamente su di esso. Cliccando in alto a destra (sopra il quadrato con 4 frecce) passerete alla modalità a tutto schermo.

E la Privacy? No problem! Infatti attualmente il software di Google Street View implementa un algoritmo che autonomamente individua targhe e volti, oscurandoli graficamente (peccato abbiano oscurato anche il volto della statua di Padre Pio).


P.S. A causa di alcuni lavori (durante le riprese) non risulta possibile godere pienamente della bellezza del nostro corso principale.

P.P.S. Nell'angolo in basso a destra c'è un omino arancione. Trascinandolo sulla mini mappa (che può essere ingrandita cliccando sull'angolo in alto a sinistra dove ci sono due frecette) potrete navigare più velocemente. Per spostarvi in un altro paese (ad esempio Milena) cliccate sul simbolo - (che compare sempre nella mini-mappa in alto a sinistra), così facendo avrete una visuale più larga. A quel punto trascinate l'omino arancione nella strada da voi desiderata, et voilà, il gioco è fatto!

martedì 26 gennaio 2010

Confini, estensione territoriale e altre curiosità su Bompensiere

Nell'immagine si possono apprezzare i confini territoriali di Bompensiere. Nella parte sinistra si possono chiaramente vedere i comuni limitrofi. A desta uno zoom sul paese.


Innanzi tutto ci tengo a precisare che il comune di Bompensiere non è il più piccolo della provincia di Caltanissetta, ma è il meno popoloso. Ha infatti un’estensione di 19,74 Kmq, mentre Delia si ferma a 12 Kmq. Seguono anche Montedoro e Acquaviva con 14 Kmq. Per quanto riguarda il numero di abitanti, Bompensiere è ultimo in classifica con 677 (dati Istat 2001) lo precedono Acquaviva e Montedoro con 1231 e 1300 abitanti rispettivamente.

Bompensiere confina a Nord con i comuni di Sutera e di Mussomeli, ad Ovest con quello di Milena, a Sud con quello di Racalmuto, ad Est infine con quello di Montedoro. Limitato a nord dal fiume Gallo d’Oro, ad Ovest dal torrente Nadure, ad Est dalle contrade Fontana Grande, Caldaro e Perniciana che fiancheggiano la sponda orientale del torrente Salito, a Sud da una serie di pendii degradanti dalle contrade Culma e Gibellini.

Situato ad un’altezza media di 295 metri sul livello del mare, geodeticamente posizionato a 37° 28’ 23 N di latitudine e 13° 46’ 55’’ E di longitudine, Bompensiere estende il suo piccolo centro abitato su di un pendio che degrada dal versante occidentale del monte Marrobbio.

Il punto altimetrico più basso del territorio comunale è situato a quota 167 metri sul livello del mare, si trova a Nord-Ovest del paese e corrisponde alla confluenza del torrente Nadure col fiume Gallo d’Oro, mentre quello più alto è situato a quota 585 metri, si trova a Sud e corrisponde al cozzo Don Filippo.

Il suo caseggiato è prevalentemente disposto lungo un asse principale, costituito da un tratto della provinciale Montedoro-Mussomeli lungo circa un chilometro, che viene oggi denominato viale Principe di Scalea. Dalla sua piazza principale, in cui si affaccia la Chiesa del SS. Crocifisso, si diparte verso sud la strada per Milena, mentre verso Nord la via Padre Montalto si continua con una strada campestre che porta verso le masserie di Mustijuvi e di Buonanotte. Il viale Principe di Scalea, antica via Castello, scorre dritto lungo un asse che da Sud-Est a Nord-Ovest scende dolcemente verso l’opposto estremo del paese, mentre nell’orizzonte appare erta e troneggiante in tutta la sua maestosa bellezza la splendida e ieratica rocca di Sutera.

Il territorio bompensierino è formato da distese di terreni argillosi e zolfiferi perlopiù nudi l’estate, assolati, punteggiati di bianco per le rocce gessose e tinti di giallo per l’erba secca e la ristoppia, però ammantati in inverno di vasti lembi verdeggianti per le rigogliose colture di grano.

Dista 37 Km dal Capoluogo di Provincia e 115 da Palermo.


Veduta_aerea_Bompensiere_Febbraio_2005 (05)_da_NORD_EST




Vista aerea di Bompensiere. Foto scattata da Nord Est.








Veduta_aerea_Bompensiere_Febbraio_2005_da_Nord_Ovest






Vista aerea di Bompensiere. Foto scattata da Nord Ovest.










Veduta_aerea_Bompensiere_Febbraio_2005 (01)_Da_SUD




Vista aerea di Bompensiere. Foto scattata da Sud.







Badanti? Meglio se giovani e belle

Quando il degrado si trasforma in dramma

Crollo_favara_abitazione

Il degrado di una famiglia o di un quartiere, ci toccano e passano in primo piano solo quando si viene a verificare un dramma, proprio come quello che è accaduto ieri a Favara.

Case annose che non sono più forti e possenti come una volta, ma che crollano giù come castelli di sabbia. Sembra che ci voglia la perdita di anime innocenti per comprendere il disagio in cui vive una società. Quando già il peggio è passato, istituzioni e politici, si rimboccano le maniche e scendono in campo come paladini della giustizia e risolutori dei problemi.

E’ proprio in questi casi che la comunità sbigottita si pone la seguente domanda: “ma le istituzioni, i politici, dov’erano prima del dramma?”. Un dilemma, un enigma che non da pace. Poi ecco che dal nulla salta fuori l’esistenza di nuove civili abitazioni, pronte per la consegna a famiglie bisognose, case che potrebbero sottrarre buona parte della popolazione da uno stato di depauperamento, e invece no, quelle case rimangono in uno stato di più totale abbandono ed esposte agli attacchi vandalici. Queste abitazioni al massimo vengono utilizzate come espedienti retorici per catturare qualche voto in più durante qualche campagna elettorale, come se ricevere in assegnazione una casa popolare fosse un FAVORE, anziché un DIRITTO.

Giuseppe Losardo

lunedì 25 gennaio 2010

Terza categoria Caltanissetta 12a giornata. Risultati e classifica

IL BOMPENSIERE RITORNA A VINCERE ABBANDONANDO COSI’ L’ULTIMO POSTO IN CLASSIFICA


_Bompensiere_terza_categoria_2009-2010

La rosa del Bompensiere



Risultati dodicesima giornata 24/01/2010

ASD Chiaramontana - ASD Acquaviva 6 - 0

ASD Vallelunga - ASD Caterinese 3 - 1

ASD Sicilianamente - APD Aurora 2 - 0

ASD Giovanni Paolo II - ASD Milocca 1 - 0

ACSD Libertas A. Capra - ASD Villalba 4 - 3

ASD Milena Calcio - ASD Real Suttano 2 – 0

POL Bompensiere - ASD Accademia Mazzarinese 1 - 0



Classifica dopo la dodicesima giornata

Caterinese 30 punti

Real Suttano 26

Sicilianamente Montedoro 25

Giovanni Paolo II San Cataldo 24

Milena 19

Vallelunga 19

Libertas Capra Santa Caterina 17

Chiaramontana Mussomeli 16

Acquaviva 13

Accademia Mazzarinese 13

Aurora Mussomeli 12

Milocca 11

Bompensiere 7

Villalba 6



Prossimo turno domenica, 31 gennaio 2010


ASD Acquaviva - ACSD Libertas A. Capra ore 10:30

ASD Real Suttano - POL Bompensiere ore 14:30

ASD Villalba - ASD Milena Calcio ore 14:30

APD Aurora - ASD Chiaramontana ore 14:30

ASD Caterinese - ASD Sicilianamente ore 14:30

ASD Milocca - ASD Vallelunga ore 14:30

ASD Accademia Mazzarinese - ASD Giovanni Paolo II ore 14:30



domenica 24 gennaio 2010

SPORTIVAMENTE GIOCANDO

“L'impegno in un'attività sportiva insegna a socializzare. Il contatto e lo scambio di opinioni aprono una persona al dialogo e alla tolleranza, arricchendola di senso civile e di esperienze preziose”

-Gabriella Dorio-

ASD_summer_Bompensiere

Si chiamerà “Sportivamente giocando” il nuovo progetto portato avanti dall’associazione bompensierina ASD Summer con la collaborazione dell’A.S.D. WA-GO KARATEDO CLUB e della POLISPORTIVA ’74. Lo scopo sarà quello di offrire ai bambini che frequentano le elementari e la materna di Bompensiere delle proposte operative ai fini della promozione della scuola come centro di aggregazione culturale, sociale e civile del territorio attraverso le attività sportive.

L’iniziativa, operativa già dalla scorsa settimana, è stata subito accolta positivamente dal dirigente dell’istituto comprensivo di Milena Valeria Vella e durerà fino alla fine dell’anno scolastico.

Gli istruttori (che saranno affiancati nel lavoro dai ragazzi dell’ASD Summer) saranno: Michelangelo Benvissuto ogni mercoledì per scuola materna e Angelo Tona (il sabato) per la scuola primaria.


Inter - Milan 2 - 0

In 11 contro 11 sarebbe finita 7 a 0



La storia, ed in particolar modo le partite di calcio, non si fanno con i “se” e con i “ma”. Ma se non avessero buttato fuori Sneijder staremmo a parlare di una goleada, tanto incantevole per noi quanto mortificante per loro. Forse ci sarebbe stato più equilibrio in campo se l’Inter avesse iniziato il match direttamente con 8 giocatori, senza portiere e con un fantoccio a dirigere la baracca.


martedì 19 gennaio 2010

Le note scolastiche più divertenti

Ecco come una nota disciplinare può far ridere fino alle lacrime




L'alunno M.R. incita la classe a una crociata contro gli "infedeli", da lui denominati, della classe accanto. Inoltre si offre volontario di fare come ariete e sfondare la porta. Alle mie richieste di smetterla, mi risponde "Dio lo Vuole".


"Lo studente F.G. ha allestito un inquietante altarino ai defunti ,con tanto di candela, fiori e ritratto sulla cattedra dell'aula. Al mio rientro trovo la classe in preghiera."


"Al mio rientro in aula dopo l'intervallo la parete in cartongesso risulta pesantemente danneggiata, ed ovviamente il/i responsabile/i latita/no. In compenso l'intera classe è impegnata in un'improvvisata catena di montaggio, dove alcuni rubano gessetti in bidelleria, altri li polverizzano, altri ancora impastano la polvere con acqua di rubinetto ed altri due cercano di riparare il danno con il composto così ottenuto. Dubito se ne otterrà qualcosa di buono."


L’alunno P. fa l’imbecille.


"L’alunno A., interrogato in storia, risponde alle domande imitando la voce di Silvio Berlusconi, iniziando ogni frase con “Mi consenta"


"L'alunna S. persevera nel dire che "Beatrice non la voleva dare a Dante perchè quest'ultimo puzzava". Richiedo di parlare con i genitori dell'alunna perchè le sue "tesi" lasciano alquanto a desiderare"


"Al mio ingresso in aula la classe ha la televisione accesa e guarda Don Camillo"


"L'allievo M. benedice una bottiglia di vino in classe e mangia salame assieme ai suoi amici durante la lezione. "


"L'alunno A. lava i piedi all'alunno F. il quale si autoproclama come NUOVO MESSIA. La classe è allagata. chiedo severi provvedimenti."


"L'alunno D.T. sentitosi provocato da alcune compagne le quali sostenevano che il suo attributo non fosse sviluppato,si abbassa gli slip in classe. L'alunno è stato accompagnato in presidenza tra le risa generali dell'intera classe. Tutto ciò è vergognoso!"


"Gli alunni D. T. e B. costruiscono con gomme e spilli bamboline woodoo usandole per estorcere il male che secondo loro incombava sulla classe."


All'entrata della vicepreside in classe, l'alunno M. G. grida più volte ai compagni "forza, cavalieri, massacrate quel mostro!". La vicepreside indignata lo minaccia di far chiamare i suoi genitori, e lui per tutta risposta finge di combattere contro il "mostro" usando come scudo il registro e come spada una forbice, che secondo lui sarebbe invincibile poiché intinta nel sangue di drago. Chiedo l'intervento del consiglio di classe e l'allontanamento dell'alunno per giorni 2 dall'istituto.


L'alunno M. viene alla lezione di educazione fisica e scenze motorie in boxer e maglietta, dicendo di aver perso la tuta durante il viaggio alle ultime Olimpiadi, dove dice di aver partecipato a diverse prove come atleta Inglese.


L'alunno M. G. viene sorpreso nello spogliatoio femminile della palestra. Si giustifica dicendo di essere in missione segreta per conto di non so quale regina e invitandomi al silenzio in cambio della libertà del mio gatto. Premetto che non ho un gatto. Dopo un consulto con gli altri docenti, ci siamo limitati solo a richiamarlo con una nota per la fantasia con la quale ha inventato la scusa.


L'alunno M. G. definisce la scuola come una "donna di strada" dicendo che tutti la frequentano ma nessuno la ama.


"L'alunno M.G. al termine della ricreazione sale sul bancone adiacente la cattedra e dopo aver gridato: "Ondaaaa energeticaa" emise un rutto notevole che incitò la classe al delirio collettivo"


"L'alunno FDM ha ammazzato una mosca con il foglio del compito in classe. In seguito a questo evento, l'intera classe si è alzata in piedi e ha improvvisato una processione per rendere omaggio all'insetto ucciso. Al mio ordine di tornare immediatamente ai loro posti, mi è stato obiettato di non avere sensibilità nei confronti dei morti"


"Dopo aver aperto la porta con un calcio, l'alunno S.M. irrompe in aula con venti minuti di ritardo rispetto all'inizio della lezione puntando un tubo da disegno contro i compagni e urlando: «Chi ha chiamato l'A-Team?»"


“L’alunno L.P. durante la lezione di educazione fisica usa la pertica come simbolo fallico”


Ora di religione: “Si segnala mancanza del Crocifisso, occultato dalla classe, al suo posto cartello recante le parole – torno subito-”


L’alunno S. ogni volta che il preside interviene per dare una comunicazione attraverso l’altoparlante si butta a terra esclamando ad alta voce :”oh no, ancora queste voci!”


L'alunno G. F. durante la spiegazione di italiano mi formula una domanda impercettibile e alla mia risposta di ripetere perché non avevo capito lui esclama: "ciupaa".


“Alla richiesta di giustificare l’assenza di ieri, F. scappa.”



domenica 17 gennaio 2010

Bompensiere vs Milena: alcune considerazioni



Nella foto i ragazzi che si occupano della diretta in streaming delle partite del Milena calcio


Pomeriggio nel campo sportivo di Bompensiere ho assistito ad un spettacolo nello spettacolo. Diciamo che solitamente l’attenzione viene catalizzata dai giocatori in campo, dal gioco espresso o da qualche finezza tecnica. Oggi non è stato così.

Alle 14:20 recandomi al campo comunale ho notato un computer portatile collegato ad una telecamera e ad un pennino, contenente una scheda telefonica. Non è la prima volta che vedo simili apparecchiature e certamente non potrei affermare che si tratta di oggetti del tutto estranei al mio complesso e affollatissimo universo fatto di fili, pen drive, modem e poco (molto) altro. Eppure è stato piacevole osservare la dedizione con la quale Pierpaolo Vitellaro, Alfonso Mancuno, i fratelli Caldiero e Giovanni Tona si dedicavano al montaggio, messa in onda e successiva telecronaca dell’incontro. E tutto questo gratuitamente.

Trovarsi poi difronte ad oltre 50 ultras milocchesi (o milenesi? Lungi da me creare incidenti diplomatici tra le due squadre), super organizzati con tanto di volantini, cori studiati a tavolino e vocioni da far invidia ai migliori tenori, è stato quasi mortificante. Da un lato un pubblico che partecipava quasi fosse un tutt’uno con la squadra in campo, pronto a sostenere i suoi giocatori. Dall’altro una decina di ragazzi totalmente ammutoliti, quasi spaesati, incapaci di reagire a cotanta maestria. Chapeau dunque alla buona organizzazione, all’agire gratuito e disinteressato, alla dedizione e al Milena che batte il Bompensiere per 6 a 2.

Terza categoria Caltanissetta 11a giornata. Risultati e classifica


Nella foto il fischio d'inizio della partita disputata a Bompensiere



Risultati undicesima giornata. Domenica 10/01/2010

ASD Acquaviva - ASD Sicilianamente 0 - 4
POL Bompensiere - ASD Milena Calcio 2 - 6
ASD Real Suttano - ACSD Libertas A. Capra 1 - 1
ASD Villalba - ASD Chiaramontana sospesa all’89 minuto per rissa
APD Aurora - ASD Vallelunga 1 - 2
ASD Caterinese - ASD Giovanni Paolo II 0 - 1
ASD Milocca - ASD Accademia Mazzarinese 1 – 0 (gol di Pippo Anelli)



Classifica dopo l’undicesima giornata

Caterinese 30 punti

Real Suttano 23

Sicilianamente Montedoro 22

Giovanni Paolo II San Cataldo 21

Milena 16

Vallelunga 16

Libertas Capra Santa Caterina 14

Acquaviva 13

Chiaramontana Mussomeli 13

Accademia Mazzarinese 13

Aurora Mussomeli 12

Milocca 11

Villalba 6

Bompensiere 4



Prossimo turno domenica, 31 gennaio 2010


ASD Chiaramontana - ASD Acquaviva ore 10:30

ASD Vallelunga - ASD Caterinese ore 14:30

ASD Sicilianamente - APD Aurora ore 14:30

ASD Giovanni Paolo II - ASD Milocca ore 14:30

ACSD Libertas A. Capra - ASD Villalba ore 14:30

ASD Milena Calcio - ASD Real Suttano ore 14:30

POL Bompensiere - ASD Accademia Mazzarinese ore 14:30

Bompensiere – Milena 2 - 6. La sintesi della partita

Bompensiere – Milena in diretta!


Grazie all’impegno di alcuni giovani di Milena potrete vedere la partita Bompensiere – Milena in diretta streaming. Per una corretta visualizzazione è’ consigliato chiudere tutti quei programmi che possano ridurre la banda di trasmissione (es: e-Mule, U-torrent, Youtube etc..).

Buona visione!


sabato 16 gennaio 2010

L’Inter ruba le partite. Parola di Don Adriano!

(s)clero


Ed ecco il discorso fatto ai fadeli durante l'omelia:

DonAdriano



"Cari fratelli, oggi festeggiamo l'anno record dei battesimi che sono stati ben 28. Una bella sfida finita in pareggio: 14 maschietti e 14 femminucce, proprio come quel pari che avrebbe strameritato il povero Siena sabato a San Siro. Sapete com'è andata: Samuel ha rubato la partita".

Don Adriano Ferrario



venerdì 15 gennaio 2010

I DIRITTI: UN’ UTOPIA?

“Se non ti mobiliti per difendere i diritti di qualcuno che in quel momento ne è privato, quando poi intaccheranno i tuoi, nessuno si muoverà per te. E ti ritroverai solo”


dirittiumani

In questi giorni i mass media non fanno altro che proiettare nei vari Tg il caso degli immigrati dell’est e del nord Africa, che intraprendendo un viaggio della speranza verso il nostro paese, trovano una realtà tutta differente da loro immaginata e sperata.

Si parla tanto di integrazione, di solidarietà verso queste masse, che sperano di trovare in noi un rifugio scappando dal loro destino crudele. Ma uno dei documentari che mi ha toccato particolarmente è stato quello del caso di Pachino, li paese del pomodoro Pachino, nel ragusano. Immigrati dell’est, del nord Africa, che alzandosi alle prime ore del mattino, si avviano verso il centro del paese, armati di speranza, si affollano li tutti in attesa che qualche coltivatore passi, ne carichi qualcuno per poi portarli nei campi a raccogliere gli ortaggi, con ore lavorative massacranti, per poche decine di euro.

Nella nostra Sicilia degli anni ‘40 e ‘50 ma anche fino agli anni ‘70, tale dinamica nei nostri centri era all’ordine del giorno, uomini siciliani che all’alba con le loro zappe o con quant’altri strumenti, si ammassavano nelle piazze con la stessa speranza di questi immigrati.

Ora quel periodo è passato e di quelle condizioni vitali dei nostri antenati è rimasto solo un ricordo della storia del nostro paese. Ma qualcuno mi ha insegnato che dalla storia si impara, si deve prendere spunto per migliorare la vita, per far si che certe fatti non si ripetano più. Ovviamente qualcuno potrebbe dire che la solidarietà, il buon senso ad una giusta integrazione, svanisce se pensiamo a tutti gli atti violenti commessi da questi stessi immigrati e quindi l’unica soluzione che i nostri politici e anche molti di noi sanno dare e dire è : “mandiamoli a casa loro”.

Ma il punto è tutt’altro, in un’ era come la nostra dove i diritti dell’uomo sembrerebbero maggiormente tutelati, applicati, riconosciuti, come per esempio il diritto al lavoro, ad una casa, ad un’ assistenza medica e sociale, il diritto alla VITA diventa un privilegio solo per una fascia ristretta di gente (sicuramente è un diritto per i figli dei ricchi), mentre per tutta quella gente che nasce non in ricchezza ma in povertà, non dalla ricchezza materiale ma dall’amore, dal senso della famiglia che cos’è? UTOPIA!

Giuseppe Losardo

giovedì 14 gennaio 2010

Vecchie glorie contro giovani leoni

Due generazioni a confronto




Nella foto sopra la formazione delle vecchie glorie nel 1992 (dietro con le maglie rosse si intravedono i giovani leoni)
In piedi da sx: Leonardo Baldi, Carmelo Salamone, Giovanni virciglio, Totò Capobianco (Presidente), Totò cannella, Umberto Anelli, Stefano Scalzo, Onofrio Burruano.
Accosciati da sx: Peppe Montalto, Nino Losardo, Gianni cannella, Michele Saia, Pietro Guarino.






Squadra del Bompensiere nel 1975.
In piedi da sx: Giovanni Virciglio, Peppe Mulè, Totò Cannella, Gianni Difalco, Leonardo Baldi, Peppe Montalto, Salvatore Scalzo.
Accoscati da sx: Stefano Scalzo, Michele Saia, Alba, Gianni Cannela e Pietro Guarino.
Da notare che tutti i componenti sono bompensierini.




mercoledì 13 gennaio 2010

A Deo rex, a rege lex

“ Le leggi vengono proposte in base al grado di utilità per i parlamentari e i loro amici, e le bozze devono essere inversamente proporzionali al beneficio comune dello Stato.

Il voto si basa sulla costituzione dei parlamentari, ovvero conta solo la loro mole fisica: più è grosso il boss, più influenza ha sulle altre corporature.

Le leggi riguardanti l'aumento del salario dei politici e del riarmo dell'esercito sono automaticamente approvate all'unanimità.

 

15168 Lex Wxx S

In realtà i cartoncini delle "Probabilità" del Monopoli: "Uscite gratis di prigione", esistono veramente e sono stati inventati da un noto politico italiano dopo essere stato accusato dei più svariati reati e non essere riuscito a cambiare le leggi che li regolamentano.

Cristian Imparato: una FORZA della NATURA

martedì 12 gennaio 2010

Considerazioni su Balotelli

Il punto di vista di Beppe Grillo

Come accoglieranno in Sudafrica, la patria dei fieri Zulu, l'unica nazionale europea che rifiuta giocatori di colore tra le sue fila? E' un fatto, non un'opinione. Quando gli azzurri giocano contro Olanda, Francia, Inghilterra, Germania, persino Svezia, incontrano anche avversari neri, ma loro sono sempre rigorosamente bianchi come l'allenatore. Mario Balotelli è il miglior attaccante giovane in circolazione, parla bresciano meglio di un leghista, ma rimane sempre un diverso.

Nei civili stadi italiani gli tirano le banane, lo acclamano come: "sporco negro" o gli fanno l'imitazione della scimmia. Sui muri s crivono: "Negro di merda" e in Rete:"Balotelli crepa!". Se il ragazzo (ha solo 19 anni) si ribella in campo con un semplice applauso viene multato per 7.000 euro dal giudice sportivo. Balotelli è l'esempio del fallimento dell'integrazione di un Paese destinato alla violenza razziale perché razzista.

Perché Mario non è ancora in Nazionale A? Ecco, questa è una bella domanda.



lunedì 11 gennaio 2010

Le 13 virtù

a cura di Benjamin Franklin:

“La tragedia della vita è che diventiamo vecchi troppo presto e saggi troppo tardi.”

Benjamin Franklin

    1. Temperanza. “Non mangiare a sazietà e non bere fino a divenire euforico”.
    2. Silenzio. “Non parlare se non per recar beneficio a te stesso o ad altri. Evita i discorsi futili”.
    3. Ordine. “Ogni tua cosa abbia il suo posto, a ciascuna delle tue attività dedica il giusto tempo”.
    4. Determinazione. “Stabilisci di fare ciò che devi fare. Esegui senza esitazione quanto hai deciso”.
    5. Parsimonia. “Non spendere se non per far del bene a te stesso o ad altri, vale a dire non sprecare niente”.
    6. Operosità. “Non perdere tempo. Sii sempre impegnato in qualcosa di utile. Evita ogni azione superflua”.
    7. Sincerità. “Non ricorrere a sotterfugi che possono causare danno. I tuoi pensieri siano innocenti e giusti e tali rimangano quando decidi di esprimerli”.
    8. Giustizia. “Non offendere nessuno, facendogli un torto o trascurando il dovere di fargli del bene”.
    9. Moderazione. “Evita gli estremi. Trattieniti dal risentirti dei torti per come pensi che meriterebbero”.
    10. Pulizia. “Non tollerare alcuna sporcizia nel corpo, negli abiti o in casa”.
    11. Tranquillità. “Non agitarti per le inezie o per gli accidenti comuni e inevitabili”.
    12. Castità. “Di Venere usa raramente, solo per mantenere la salute o procreare, mai fino a saziarti, a infiacchirti o a pregiudicare la tua o l’altrui pace o reputazione”.
    13. Umiltà. “Imita Gesù e Socrate”.

Benjamin Franklin (1706 – 1790), giornalista, pubblicista, autore, filantropo, abolizionista, scienziato, diplomatico e inventore statunitense.

Benjamin Franklin

“Ami la vita? Allora non sciupare il tempo, perché è la sostanza di cui la vita è fatta.”

Benjamin Franklin

domenica 10 gennaio 2010

Terza categoria Caltanissetta 10a giornata. Risultati e classifica

Un Bompensiere sfortunato perde 2 a 1 in casa contro il Libertas A. Capra



“Premesse negative portano a risultati negativi.
Premesse positive portano a risultati negativi."

-Legge univoca delle premesse-


Bompensiere_Libertas_A_Capra_10_gennaio_2010


“La probabilità che un determinato evento si presenti, è inversamente proporzionale all'impegno profuso per ottenerlo, moltiplicato per il grado di speranza riposto in esso”

-Assioma di Sartori-


“Chi ben comincia, finisce male. Chi comincia male, finisce peggio”

-Legge di Pudder-



Risultati decima giornata. Domenica 10/01/2010

Milocca – Caterinese 2 - 3

Giovanni Paolo II – Aurora 2 - 1

Vallelunga – Acquaviva 4 - 0

Sicilianamente - Villalba 1 - 0

Chiaramontana – Real Suttano “Rinviata per impraticabilità del campo”

Bompensiere - Libertas A. Capra 1 - 2

Accademia Mazzarinese – Milena 2 - 1



Classifica dopo la decima giornata

Caterinese 30 punti

Real Suttano 22

Sicilianamente Montedoro 19

Giovanni Paolo II San Cataldo 18

Milena 13

Vallelunga 13

Acquaviva 13

Chiaramontana Mussomeli 13

Libertas Capra Santa Caterina 13

Accademia Mazzarinese 13

Aurora Mussomeli 12

Milocca 8

Villalba 6

Bompensiere 4



Prossimo turno domenica, 17 gennaio 2010


ASD Acquaviva - ASD Sicilianamente ore 14:30

POL Bompensiere - ASD Milena Calcio ore 14:30

ASD Real Suttano - ACSD Libertas A. Capra ore 14:30

ASD Villalba - ASD Chiaramontana ore 14:30

APD Aurora - ASD Vallelunga ore 14:30

ASD Caterinese - ASD Giovanni Paolo II ore 14:30

ASD Milocca - ASD Accademia Mazzarinese ore 14:30



Amanti e DiAmanti




Inter - Siena 4 - 3

CON IL CUORE E...





... CON IL CULO

sabato 9 gennaio 2010

Foto antiche Bompensiere: le squadre di calcio

Anche Salvatore Cannella (per gli amici Totò) sta contribuendo alla crescita dell’album bompensierino. Sono numerosissime le foto “storiche calcistiche” che sta raccogliendo. Ricordi di una gioventù sana e amante del calcio, unica vera distrazione e fonte di aggregazione sociale.

In anteprima per voi 5 scatti stupendi:



Anno 1971: una delle prime squadre di calcio a Bompensiere. Si utilizzava come campo sportivo il luogo dove sorge l'abitazione del custode della scuola elementare di via Pascoli.
Il campo era posizionato su due livelli a causa dei lavori che erano iniziati per costruire l'abitazione e noi testardi giocatori utilizzavamo quel pezzo di terra per giocare, non essendoci ancora campo a Bompensiere.
La squadra era composta da sx in piedi:Peppe Galante, Lillo Mulè, Leonardo Baldi, Gianni Difalco, Totino Saia. Accosciati da sx: Michele Saia, Gianni Cannella, Peppe Montalto, (la mascotte: Umberto Anelli di Gaetano) Raffaele Amico.
A quei tempi non si avevano i soldi per comprare una divisa per tutti e ognuno di noi si arrangiava come poteva. Nelle interminabili partite di calcio una squadra giocava con le proprie magliette e l'altra (perdente a pari e dispari) giovcava a torso nudo.
Questo era calcio vero! -Totò Cannella-



1974. Premiazione squadra Bompensiere torneo estivo


Premiazione 1974: il gruppo di giocatori e amici che avevano vinto il torneo di calcio estivo organizzato tra le sei più forti squadre di calcio di quei tempi: Montedoro, Mussomeli, Campofranco, Serradifalco, Sutera e Racalmuto.








1975. Gianni in azione contro il Serradifalco




1975. Gianni in azione contro il Serradifalco









1976, Maggio. Squadra del Bompensiere



Squadra maggio 1976: in piedi da sx: Stefano Scalzo, Totò Tona, Pietro Alba, Totò Cannella, Peppuccio Montalto, Tanino Falci (di Montedoro), Gianni Cannella. Accosciati da sx: Giovanni Virciglio, Nino Losardo, Umberto Anelli, Michele saia, Onofrio Burruano.






1975. Squadra del Bompensiere



Squadra di calcio anno 1975 da sx in piedi: Mattina (detto 'u russu), Leonardo Baldi, Pino Panepinto (del Belgio), Gianni Difalco, Luigi Consagra (di Vercelli), Peppuccio Montalto, Portiere di Racalmuto. Accosciati da sx: Totò Cannella, Totino Saia, Michele Saia, Gianni Cannella, Giovanni Virciglio (la mascotte)








P.S.

Troverete queste immagini anche nell’album delle foto antiche bompensierine (con una migliore risoluzione).

giovedì 7 gennaio 2010

Ritardo nella pubblicazione degli atti deliberativi comunali di Bompensiere


Circa un anno fa il nostro compaesano Totino Saia aveva scritto su questo blog un post molto interessante sull’obbligo delle varie amministrazioni comunali di rendere noti, per estratto, nel rispettivo sito internet tutti gli atti deliberativi adottati dalla giunta e dal consiglio e le determinazioni sindacali e dirigenziali, ai fini di pubblicità notizia.

Dopo qualche mese dalla pubblicazione dell’articolo qualcosa è cambiato. Collegandomi infatti al sito www.esemplificando.it ho piacevolmente notato la presenza delle delibere e delle determinazioni sindacali e dirigenziali. Purtroppo negli ultimi mesi del 2009 la pagina web è stata poco aggiornata, venendo meno così l’obbligo dell’Amministrazione di pubblicare gli atti sul sito internet.

Nell’ultimo consiglio comunale, Paolino Tona consigliere di minoranza, ha fatto presente il problema, sollevandolo anche su questo blog. In data 31 dicembre 2009 alle ore 13.25 scriveva infatti:


“Nell'ultima seduta del Consiglio Comunale, il sottoscritto consigliere di minoranza Paolino Tona ha fatto presente al Sindaco Losardo il notevole ritardo delle pubblicazioni degli atti nel sito "esemplificando", alla data odierna nulla e cambiato, perché? “


In questi giorni il sito è stato nuovamente aggiornato e si spera che i problemi che hanno dato vita a questo inconveniente siano stati definitivamente superati.



mercoledì 6 gennaio 2010

Operazione trasparenza


Riceviamo e pubblichiamo

15 comuni nisseni nella Blacklist




Tombolata a Bompensiere


Dopo la giornata dedicata al bricolage utilizzando materiali da riciclo, l’associazione ASD Summer con la collaborazione del parroco Francesco Novara, ha organizzato una tombolata per tutti i bompensierini.

I soldi ricavati dalla vendita delle cartelle saranno destinati alla ristrutturazione della struttura parrocchiale (ex asilo).

L’associazione ha anche organizzato un sorteggio con ricchissimi premi. Ed ecco i vincitori:

CALCETTO BALILLA - CARLO BENVISSUTO

CESTO NATALIZIO - MARIKA RADDUSO

CANALE DECORATO - SALVATORE LOSARDO (DI ANGELO)

BISCOTTIERA - SALVATORE CIRAOLO

LIBRO DECORATO - PILATO CONCETTA (CAMPOFRANCO)

BICCHIERI PER LIQUORI - SALVATORE TRAPANI

BISCOTTIERA - MICHELANGELO BENVISSUTO

TAZZE DA CAFFE’ - VIRCIGLIO EMANUELE

E come promesso potrete visualizzare tutte le immagini cliccando sulla slide-show sottostante:

Chievo - Inter 0 - 1

CAMPIONI D'INVERNO


Sicilia. La spiaggia di Mondello qualche giorno fa


martedì 5 gennaio 2010

C'è chi può e chi non può. Loro può

(ANSA) - CALTANISSETTA, 4 GEN - Piazza Garibaldi a Caltanissetta sara' il centro di un'area con un raggio di 300-400 metri di libero accesso a Internet.
L'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Michele Campisi, sta testando la rete che sara' presentata ufficialmente questa settimana. Il sistema wi-fi di accesso gratuito a Internet non prevede limiti ma solo la preventiva registrazione dell'utente.



E Bompensiere arranca con una linea vecchia, mal funzionante e poco performante...
Per quanto mi riguarda non finirò mai di ricordare che paghiamo una tariffa che dovrebbe permetterci di usufruire della banda larga, ma purtroppo in questo momento di largo c'è ben altro.

Cambierà qualcosa un giorno?!?



lunedì 4 gennaio 2010

Tombolata a Bompensiere


Questa sera siete tutti invitati alla tombolata che si terrà nell'oratorio parrocchiale. Domani potrete vedere tutte le immagini dell'evento.
In palio tantissimi premi tra cui un calcetto balilla!

Tutti pazzi per i saldi

Ecco come difendersi


Il periodo di crisi spinge la maggior parte delle persone a comprare nel periodo dei saldi. Con l’occasione inserisco sotto dei consigli utili per evitare brutte fregature:

1. Confrontate il cartellino del prezzo vecchio con quello nuovo ribassato: se il prezzo non vi sembra giusto o per qualsiasi ragione non vi convince, non esitate a chiedere al negoziante chiarimenti sulla misura dello sconto praticato.

2. Controllate che la merce sia in buone condizioni: se il difetto viene fuori dopo l’acquisto, potrete chiedere la risoluzione del contratto – vale a dire il negoziante deve restituirvi l’importo pagato o, se lo volete, la riduzione del prezzo entro sessanta giorni dalla scoperta. È dunque importante conservare lo scontrino.


3. Provate sempre l’articolo scelto: se vi pentite dell’acquisto non potrete poi cambiarlo. Infatti la possibilità di cambiare il capo o il prodotto è rimessa alla discrezionalità del commerciante. Se siete incerti sull’acquisto accertatevi che il negoziante vi consenta di effettuare un cambio e chiedete quanti giorni avete per farlo.


4. Evitate di acquistare i capi d’abbigliamento che non abbiano le due etichette (quella di composizione e quella di manutenzione), per evitare di danneggiarli nella pulitura a secco o in quella ad acqua fatta a casa.


5. Fate un giro qualche giorno prima della data prevista per l’inizio dei saldi per essere sicuri che la merce che troverete sia veramente quella di stagione. La legge, infatti, prevede che i saldi non riguardino tutti i prodotti, ma solo quelli di carattere stagionale e su articoli cosiddetti di “moda”, cioè quelli che hanno probabilità di deprezzarsi se non vengono venduti durante una certa stagione o entro un breve periodo di tempo.

6. Ricordate che i prezzi esposti vincolano il venditore: se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, fatelo notare al negoziante e non esitate, in caso di diniego, a far intervenire la polizia municipale.


7. La garanzia vale per due anni dall’acquisto: attenzione, dunque, agli scontrini di carta chimica, che sbiadiscono dopo qualche mese; fotocopiateli per poterli esibire al momento opportuno. La garanzia va fatta valere entro sessanta giorni dal momento in cui si scopre il difetto (D.lgs. 24/2002).


8. Un negoziante convenzionato con una carta di credito è tenuto ad accertarla sempre, anche in periodo di saldi, e a non aumentare i prezzi per pagamenti effettuati con la carta. In entrambi i casi insistete per far valere i vostri diritti e, in caso di rifiuto, protestate con la banca o la società emittente della carta.

9. Attenzione ai pagamenti effettuati con la carta revolving, perché i tassi applicati possono superare il 20%. Questo strumento di pagamento può essere conveniente nel solo caso di rimborso del capitale in tempi brevissimi, vale a dire pochi mesi.


10. Chi concede il finanziamento può ancora chiedervi di garantire il pagamento delle rate con la firma di cambiali. Una richiesta che consigliamo di rifiutare.

venerdì 1 gennaio 2010

Buon 2010



buon-annoA te che ti sei fatto avvolgere dall'oscurità auguriamo una fonte di luce e di energia che possa spegnere ogni oscurità.


A te che lotti contro il tempo auguriamo di vincere la tua battaglia, di sfilare al tempo la magia di un sogno e di scriverne il poi...



a te che cerchi senza trovare auguriamo di trovare ciò che cerchi o la capacità di apprezzare ciò che hai ricordandoti che niente ci è dovuto.



A tutti auguriamo di saper cogliere il brivido di un'emozione e scrivere con il cuore le pagine dell'anno che si compone.






Addio 2009

Buona Vita a tutti

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails