martedì 26 gennaio 2010

Confini, estensione territoriale e altre curiosità su Bompensiere

Nell'immagine si possono apprezzare i confini territoriali di Bompensiere. Nella parte sinistra si possono chiaramente vedere i comuni limitrofi. A desta uno zoom sul paese.


Innanzi tutto ci tengo a precisare che il comune di Bompensiere non è il più piccolo della provincia di Caltanissetta, ma è il meno popoloso. Ha infatti un’estensione di 19,74 Kmq, mentre Delia si ferma a 12 Kmq. Seguono anche Montedoro e Acquaviva con 14 Kmq. Per quanto riguarda il numero di abitanti, Bompensiere è ultimo in classifica con 677 (dati Istat 2001) lo precedono Acquaviva e Montedoro con 1231 e 1300 abitanti rispettivamente.

Bompensiere confina a Nord con i comuni di Sutera e di Mussomeli, ad Ovest con quello di Milena, a Sud con quello di Racalmuto, ad Est infine con quello di Montedoro. Limitato a nord dal fiume Gallo d’Oro, ad Ovest dal torrente Nadure, ad Est dalle contrade Fontana Grande, Caldaro e Perniciana che fiancheggiano la sponda orientale del torrente Salito, a Sud da una serie di pendii degradanti dalle contrade Culma e Gibellini.

Situato ad un’altezza media di 295 metri sul livello del mare, geodeticamente posizionato a 37° 28’ 23 N di latitudine e 13° 46’ 55’’ E di longitudine, Bompensiere estende il suo piccolo centro abitato su di un pendio che degrada dal versante occidentale del monte Marrobbio.

Il punto altimetrico più basso del territorio comunale è situato a quota 167 metri sul livello del mare, si trova a Nord-Ovest del paese e corrisponde alla confluenza del torrente Nadure col fiume Gallo d’Oro, mentre quello più alto è situato a quota 585 metri, si trova a Sud e corrisponde al cozzo Don Filippo.

Il suo caseggiato è prevalentemente disposto lungo un asse principale, costituito da un tratto della provinciale Montedoro-Mussomeli lungo circa un chilometro, che viene oggi denominato viale Principe di Scalea. Dalla sua piazza principale, in cui si affaccia la Chiesa del SS. Crocifisso, si diparte verso sud la strada per Milena, mentre verso Nord la via Padre Montalto si continua con una strada campestre che porta verso le masserie di Mustijuvi e di Buonanotte. Il viale Principe di Scalea, antica via Castello, scorre dritto lungo un asse che da Sud-Est a Nord-Ovest scende dolcemente verso l’opposto estremo del paese, mentre nell’orizzonte appare erta e troneggiante in tutta la sua maestosa bellezza la splendida e ieratica rocca di Sutera.

Il territorio bompensierino è formato da distese di terreni argillosi e zolfiferi perlopiù nudi l’estate, assolati, punteggiati di bianco per le rocce gessose e tinti di giallo per l’erba secca e la ristoppia, però ammantati in inverno di vasti lembi verdeggianti per le rigogliose colture di grano.

Dista 37 Km dal Capoluogo di Provincia e 115 da Palermo.


Veduta_aerea_Bompensiere_Febbraio_2005 (05)_da_NORD_EST




Vista aerea di Bompensiere. Foto scattata da Nord Est.








Veduta_aerea_Bompensiere_Febbraio_2005_da_Nord_Ovest






Vista aerea di Bompensiere. Foto scattata da Nord Ovest.










Veduta_aerea_Bompensiere_Febbraio_2005 (01)_Da_SUD




Vista aerea di Bompensiere. Foto scattata da Sud.







3 commenti:

  1. Ma queste informazioni servono per vedere dove allocare tutti i cani randagi e non, che scorazzano per le vie del centro? A chi vuole intendere intenda.

    RispondiElimina
  2. Chi ha "cliccato" questi scatti?

    RispondiElimina
  3. é una bellissima descrizione mi ha aiutata molto alla descrizione di Bompensiere..!

    RispondiElimina

DISCLAIMER

I commenti vengono moderati dagli amministratori.

I commenti non hanno l'attributo NoFollow; quindi se lasci un commento inserendo il tuo sito nell'apposito spazio Google lo vedrà come un "good link"; consideratelo un regalo per chi lascia il suo parere :).

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts with Thumbnails